Stanco di applicare l’iva?

[Voti: 2 Media voto: 5]
Home > Fisco e Tasse > Regime dei minimi > Stanco di applicare l’iva?

stanco di applicare l’iva

Modifiche al regime forfettario nella Legge di Stabilità 2016

La legge di stabilità 2016 ha apportato alcune modifiche al regime forfetario precedentemente vigente, di cui all’ art. 1, commi 54-89, L. 23.12.2014, n. 190 Legge Finanziaria 2015.
La modifica è volta ad ampliare la platea dei soggetti che possono applicare tale regime, il quale sostituisce:

  1. il regime delle nuove iniziative, ex art. 13, Legge 388/2000;
  2. i regime dei minimi, ex art. 27, commi 1 e 2, DL 98/2011;
  3. il regime cosiddetto super-semplificato,
  4. ex art. 27, co. 1 e 2, DL 98/2011.

I soggetti che nel 2015 hanno applicato il regime dei minimi, proseguono nel 2016 con tale regime, fino alla scadenza naturale, ossia al termine del quinquennio dall’inizio attività o al compimento del 35° anno di età.
Se il 2015 è l’ultimo anno di applicazione del regime dei minimi gli stessi, nel 2016, possono adottare il regime forfettario.
In ogni caso è fondamentale rispettare i requisiti di ricavi/compensi e le ulteriori condizioni richieste, altrimenti si dovrà applicare il regime ordinario.
Vediamo in particolare quali sono le semplificazioni ai fini Iva per coloro che adottano il regime forfettario.

Amazon Echo Show


Crea la casa intelligente con Echo Show si connette ad Alexa!
Echo Show
Audio di ottima qualità e brillante schermo HD da 10"

Richiedici preventivo

Il nostro staff è composto da commercialisti, richiedici un preventivo per la tua attività senza impegno.
Apertura partita Iva, Dichiarazione redditi, variazione dati alla CCIIA, aggiunta codice Ateco sono alcuni dei nostri servizi online.

Richiedi un preventivo

Le semplificazioni Iva nel regime forfettario

I soggetti che adottano il regime forfetario beneficiano, analogamente a quanto previsto per il regime dei minimi, di notevoli semplificazioni.
I maggiori benefici agevolativi sono relativi all’Iva.

Vediamo in particolare quali sono le agevolazioni:

  • sono esonerati dall’applicazione e dal versamento dell’Iva, salvo che per gli acquisti di beni intra-U.E. di importo annuo superiore ad 10.000,00 €, e ai servizi ricevuti da non residenti con applicazione del reverse charge. Non possono ovviamente detrarre l’Iva sugli acquisti.
  • sono esonerati dall’obbligo:
    – della registrazione delle fatture emesse/corrispettivi;
    – della registrazione degli acquisti;
    – della tenuta e conservazione dei registri e dei documenti, ad eccezione per le fatture di acquisto e le bollette doganali;
    – della dichiarazione e comunicazione annuale Iva;
    – della comunicazione del c.d. spesometro;
    – della comunicazione black list;
    – della comunicazione delle dichiarazioni d’intento ricevute.

A fronte degli esoneri sopra detti, hanno i seguenti obblighi:

  • a numerare e conservare le fatture d’acquisto e le bollette doganali;
  • a certificare e conservare corrispettivi;
  • a presentare gli elenchi riepilogativi delle operazioni intracomunitarie;
  • a versare l’Iva in relazione agli acquisti di beni intra-U.E. di importo annuo superiore a 10.000,00 € e ai servizi ricevuti da non residenti con applicazione del reverse charge.

In sintesi, per i forfettari e per i minimi, l’Iva non si percuote mai quale tributo ma:

  1. a monte, ossia per gli acquisti, diventa un costo puro e semplice;
  2. a valle non si applica.

Se hai la necessità di approfondire il regime forfettario con le novità sulla flat tax ti consigliamo la lettura del libro Regime forfettario e contabilità semplificata 2019 di Salvatore Giordano. 

Nel caso per la tua attività ti occupi di commercio elettronico devi leggere il libro Ecommerce marketing & vendite.
Edito da edito da Hoepli, il libro di Francesco Antonacci contiene molti strumenti e strategie per vendere online.
E' un testo ben fatto e contiene tanti spunti interessanti per promuovere e aumentare il tuo business on line.

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

Inserisci il tuo commento

Gentile lettore, i commenti non sono consulenze, sono richieste di chiarimento sugli argomenti del post.
Sul nostro blog sono moderati, prima di essere pubblicati richiedono la nostra verifica ed approvazione. Devono essere brevi, in tema con il post e contenere una sola domanda formulata in modo chiaro. In caso contrario verranno cestinati.
Se desideri una consulenza utilizza il servizio di consulenza tramite questo link.