Bonus asilo nido Inps 2018

[Voti: 5 Media voto: 5]
Home > Diritto e Lavoro > Bonus asilo nido Inps 2018

Bonus asilo nido Inps 2018

Il Bonus asilo nido 2018 Inps rappresenta un innovativo contributo economico che il governo ha messo in campo per sostenere i genitori di bambini che frequentano l’asilo nido o che sono gravemente malati e necessitano di cure domiciliari.

Nel contributo di oggi, analizziamo gli aspetti più importanti sul bonus asilo nido Inps 2018.
A partire dal 17 luglio 2017 è possibile la presentazione della domanda per ottenere questo bonus per la frequenza di asili nido pubblici e privati.

Viene introdotto attraverso la Legge di Bilancio 2017 nell’art. 1, comma 355 e prevede un importo di 1000 € per un periodo di 3 anni per famiglie con figli piccoli.
Deve essere inoltrato e richiesto per via telematica all’Inps e spetta ai genitori che hanno figli propri o adottati a partire dalla date del 1 gennaio del 2016.

Amazon Echo Show


Crea la casa intelligente con Echo Show si connette ad Alexa!
Echo Show
Audio di ottima qualità e brillante schermo HD da 10"

Richiedici preventivo

Il nostro staff è composto da commercialisti, richiedici un preventivo per la tua attività senza impegno.
Apertura partita Iva, Dichiarazione redditi, variazione dati alla CCIIA, aggiunta codice Ateco sono alcuni dei nostri servizi online.

Richiedi un preventivo

Bonus asilo nido Inps 2018

La circolare 88 del 22 maggio 2017 stabilisce in 1000 € il Bonus asilo nido.
Questo rappresenta un nuovo aiuto per le famiglie con figli ed è stato istituito con la Legge di Bilancio e 2017.

Per poter beneficiare di questo bonus, i richiedenti devono possedere determinati requisiti al momento della presentazione della domanda all’Inps:

  • la domanda può essere presentata dal genitore di un bambino nato o adottato a partire dal 1° gennaio 2016;
  • per avere diritto al bonus, l’Inps richiede la cittadinanza italiana;
  • oppure la cittadinanza di uno Stato dell’Unione Europea;
  • oppure la cittadinanza extracomunitaria, con regolare permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o carta di soggiorno;
  • in tutti i casi si deve essere residenti in Italia;
  • il genitore richiedente il bonus deve aver sostenuto il pagamento della retta.

Il bonus è previsto anche per bambini malati cronici che non possono frequentare l’asilo e fruiscono dell’aiuto per l’assistenza domiciliare, come forma di supporto presso la propria abitazione.
Attenzione che il richiedente del bonus, deve abitare insieme al figlio ed avere dimora abituale nello stesso Comune di residenza.

Bonus asilo nido Inps il modulo online

La finalità del bonus asilo nido è quella di aiutare in modo concreto tutte le famiglie che per motivi lavorative, sono costrette a lasciare i loro figli negli asili indipendentemente che siano pubblici o privati. Viene concesso quindi alle famiglie per un triennio e potrà essere usato per pagare la retta o le spese d’iscrizione.
Viene erogato a prescindere dal reddito della famiglia, ed a differenza del bonus Bebé non ci sono soglie o limiti ISEE che si dovranno rispettare.

Per inoltrare la puoi leggere le istruzioni della circolare Inps n. 88 del 22 maggio 2017 che illustra in modo esaustivo tutte le modalità per la presentazione della domanda bonus asilo nido.

A partire dal 2017, le domande potranno essere presentate entro il 31 dicembre di ciascun anno.
Ti ricordiamo che, i bonus verranno erogati fino al raggiungimento del limite massimo complessivo previsto che ammonta a 144 milioni di euro per il 2017.
Per l’anno 2018 sono previsti 250 milioni di euro per l’anno 2018 ed infine per l’anno 2019 sono previsti 300 milioni di euro.

A partire dal 2020 saranno previsti ben 330 milioni di euro annui.

Staff regimeminimi.com

Se hai la necessità di approfondire il regime forfettario con le novità sulla flat tax ti consigliamo la lettura del libro Regime forfettario e contabilità semplificata 2019 di Salvatore Giordano. 

Nel caso per la tua attività ti occupi di commercio elettronico devi leggere il libro Ecommerce marketing & vendite.
Edito da edito da Hoepli, il libro di Francesco Antonacci contiene molti strumenti e strategie per vendere online.
E' un testo ben fatto e contiene tanti spunti interessanti per promuovere e aumentare il tuo business on line.

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata