Calcolo irpef regime minimi

[Voti: 2 Media voto: 5]

calcolo irpef regime minimi

Un nostro lettore Salvatore di Sassari ci ha inviato una richiesta di consulenza sul calcolo irpef regime minimi.
Ti invitiamo a scrivere nei commenti se anche tu hai domande relative a questo argomento.
Se hai un argomento di tuo interesse richiedi la tua consulenza gratuita ai nostri esperti.

Calcolo irpef regime minimi

Buongiorno, vi chiedo cortesemente assistenza per un dubbio conseguente ad una serie di informazioni contraddittorie pervenutemi.
Mi sono iscritto in data 26/12/2015 con ATECO 70.22.09 aderendo al regime dei minimi.

Nel 2016 ho fatturato circa 20.000 euro. Vorrei sapere se il 5% per il calcolo dell’IRPEF lo devo riferire al totale di 20.000 € oppure se a tale cifra devo prima applicare l’aliquota di scaglione del 78%.

Vi ringrazio tantissimo in anticipo.

Salvatore – Sassari

Amazon Echo Show


Crea la casa intelligente con Echo Show si connette ad Alexa!
Echo Show
Audio di ottima qualità e brillante schermo HD da 10"

Richiedici preventivo

Il nostro staff è composto da commercialisti, richiedici un preventivo per la tua attività senza impegno.
Apertura partita Iva, Dichiarazione redditi, variazione dati alla CCIIA, aggiunta codice Ateco sono alcuni dei nostri servizi online.

Richiedi un preventivo

La nostra risposta a Salvatore

Buongiorno Salvatore,  grazie per averci rivolto il tuo quesito relativo al calcolo irpef regime minimi.
La tua domanda è un pò contraddittoria, ma cerchiamo di darti una spiegazione valida.
Nella domanda hai specificato che in seguito all’apertura della partita Iva è stato adottato il “regime dei minimi” (quindi regime di cui alle legge 244 del 2007), regime fiscale che se adottato entro il 31/12/2015 poteva essere mantenuto fino alla naturale scadenza.

In conseguenza a quanto specificato si presume che il reddito imponibile sia da determinare sottraendo dai componenti positivi di reddito (20.000€ circa di incassi) i costi sostenuti durante l’esercizio dell’attività, ovvero l’imposta sostitutiva al 5% sarà così determinata: (Ricavi – Costi) x 5%.

Qualora non fosse stato adottato il regime dei minimi, ma il regime forfettario (di cui alla legge 190 del 2014) il reddito imponibile sul quale calcolare l’imposta al 5% è dato dalla somma dei ricavi moltiplicata per il coefficiente di redditività del 78%, ovvero: (ricavi x 78%) x 5%.

Per prima cosa consigliamo di fare chiarezza sul regime fiscale adottato al momento dell’apertura della partita Iva.

Un saluto

Lo Staff di regimeminimi.com

Se hai la necessità di approfondire il regime forfettario con le novità sulla flat tax ti consigliamo la lettura del libro Regime forfettario e contabilità semplificata 2019 di Salvatore Giordano. 

Nel caso per la tua attività ti occupi di commercio elettronico devi leggere il libro Ecommerce marketing & vendite.
Edito da edito da Hoepli, il libro di Francesco Antonacci contiene molti strumenti e strategie per vendere online.
E' un testo ben fatto e contiene tanti spunti interessanti per promuovere e aumentare il tuo business on line.

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

Inserisci il tuo commento

Gentile lettore, i commenti non sono consulenze, sono richieste di chiarimento sugli argomenti del post.
Sul nostro blog sono moderati, prima di essere pubblicati richiedono la nostra verifica ed approvazione. Devono essere brevi, in tema con il post e contenere una sola domanda formulata in modo chiaro. In caso contrario verranno cestinati.
Se desideri una consulenza utilizza il servizio di consulenza tramite questo link.