Cambio attività regime forfettario e minimi

[Voti: 6 Media voto: 5]
Home > Fisco e Tasse > Regime dei minimi > Cambio attività regime forfettario e minimi

cambio attività regime forfettario e minimi

Accade spesso che i clienti in regime agevolativi abbiano l’opportunità di modificare la propria attività od ancora di aprire una seconda attività.
Oggi è quindi essenziale essere flessibili da questo punto di vista perchè le esigenze del mercato possono variare anche velocemente e bisogna sempre farsi trovare pronti a recepire questi cambiamenti.

L’argomento relativo al cambio attività regime forfettario e minimi è quindi essenziale per la gestione della propria attività e richiede solo qualche minuto per essere compreso.
Il quesito ricorrente fondamentalmente è questo:

cosa succede al regime forfettario e al regime dei minimi con il cambio di attività?

La risposta è veramente molto semplice e te la diamo subito.
Rimanendo fermi tutti i requisiti per l’adozione di regime agevolativi la modifica o l’ampliamento dell’esercizio di attività non causano mai la fuoriuscita dagli stessi.
Vediamo subito alcuni casi di potenziali situazioni reali che possono chiarire come non vi siano problemi di fuoriuscita dai regime agevolativi.

Amazon Echo Show


Crea la casa intelligente con Echo Show si connette ad Alexa!
Echo Show
Audio di ottima qualità e brillante schermo HD da 10"

Richiedici preventivo

Il nostro staff è composto da commercialisti, richiedici un preventivo per la tua attività senza impegno.
Apertura partita Iva, Dichiarazione redditi, variazione dati alla CCIIA, aggiunta codice Ateco sono alcuni dei nostri servizi online.

Richiedi un preventivo

Professionista nel regime minimi che diventa artigiano

Un contribuente ha adottato il regime minimi in fase di inizio attività ed è stato inquadrato come professionista con conseguente iscrizione alla gestione separata Inps.
Successivamente il contribuente ha modificato la sua attività in quanto la stessa ha assunto i caratteri di attività artigianale svolta in forma imprenditoriale.
Questa modifica di inquadramento aveva allarmato il contribuente.
Ebbene la modifica di attività e, nel caso specifico il passaggio da professionista ad artigiano, non determina ripercussioni al regime dei minimi.
Infatti la circostanza che il contribuente cambi l’attività, o ne cambi l’inquadramento, non comporta conseguenze al regime dei minimi.

Professionista nel regime minimi che diventa commerciante

Un contribuente ha adottato il regime minimi in fase di inizio attività ed è stato inquadrato come professionista.
Successivamente il contribuente ha deciso di aprire un’attività commerciale on-line.
Anche la seconda attività deve essere svolta con la medesima partita Iva.
Nel caso specifico l’esercizio di due attività, una professionale ed una commerciale, non determina ripercussioni al regime minimi.
L’unico elemento necessario è il rispetto dei requisiti di applicazione del regime e, tra gli altri, il rispetto del tetto dei ricavi e/o compensi incassati, soglia che non può superare i 30.000,00 €.

Professionista nel regime minimi che amplia la sua attività libera professionale

Un contribuente nel regime minimi in fase di inizio attività ha aperto la sua attività come professionista.
Successivamente ha deciso di iniziare un’attività temporanea ulteriore e diversa da quella principale.
Anche in questo caso l’avvio della nuova attività non determina l’impossibilità di continuare a beneficiare del regime minimi con riferimento a quella già in essere.

Professionista nel regime forfettario che diventa artigiano

Nel caso di contribuente in regime forfettario non si hanno mai conseguenze dirompenti dalla modifica dell’attività.
Il regime forfettario è un regime naturale e rimane insensibile a modifiche di qualunque tipo.

Professionista in regime forfettario che amplia la sua attività libera professionale

Nel caso di contribuente in regime forfettario, non si hanno mai conseguenze dirompenti dalla modifica dell’attività.
Il regime forfettario è un regime naturale e rimane insensibile a modifiche di qualunque tipo.

Se hai la necessità di approfondire il regime forfettario con le novità sulla flat tax ti consigliamo la lettura del libro Regime forfettario e contabilità semplificata 2019 di Salvatore Giordano. 

Nel caso per la tua attività ti occupi di commercio elettronico devi leggere il libro Ecommerce marketing & vendite.
Edito da edito da Hoepli, il libro di Francesco Antonacci contiene molti strumenti e strategie per vendere online.
E' un testo ben fatto e contiene tanti spunti interessanti per promuovere e aumentare il tuo business on line.

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

2 Comments

  1. Avatar Massimo 1 Novembre 2018
    • Sysadmin Staff 2 Novembre 2018

Inserisci il tuo commento

Gentile lettore, i commenti non sono consulenze, sono richieste di chiarimento sugli argomenti del post.
Sul nostro blog sono moderati, prima di essere pubblicati richiedono la nostra verifica ed approvazione. Devono essere brevi, in tema con il post e contenere una sola domanda formulata in modo chiaro. In caso contrario verranno cestinati.
Se desideri una consulenza utilizza il servizio di consulenza tramite questo link.