Chiudere partita iva libero professionista

[Voti: 10 Media voto: 5]

chiudere partita iva libero professionista

Una nostra lettrice Eleonora P. di Terni ci chiede maggiori informazioni su come chiudere partita iva libero professionista.
Ti invitiamo a scrivere nei commenti se anche tu hai domande relative a questo argomento.
Se hai un argomento di tuo interesse richiedi la tua consulenza gratuita ai nostri esperti.

Chiudere partita iva libero professionista

Buongiorno mi chiamo Eleonora P.
Ho letto attentamente molti vostri articoli su come e quando è consigliabile prendere l’amara decisione di chiudere un partita Iva.
Ho aperto la mia partita Iva nel giugno 2012 come consulente marketing.

Il mio vecchio commercialista mi ha inquadrata come libero professionista con posizione aperta nella gestione separata Inps.
Al momento dell’apertura della posizione iva mi aveva inquadrato nel regime dei minimi mentre dal primo gennaio 2016 mi ha fatto accedere al nuovo regime forfettario.
Nel corso del 2016 non ho fatturato quasi niente e in queste settimane ho preso la decisione di chiudere la partita Iva.

Vorrei sapere quanto costa il vostro servizio sia di dichiarazione dei redditi anno 2016 sia di chiusura della posizione iva.

Attendo una gentile risposta.

Eleonora – Terni

Il tuo commercialista online
269
Gestione forfettario + apertura partita Iva
Gestione contabilità con dichiarazione redditi, conservazione digitale ed assistenza
Guarda il listino prezzi

La nostra risposta a Eleonora

Ciao Eleonora, grazie per la tua domanda su come chiudere partita iva libero professionista.
Gli adempimenti che devi eseguire per chiudere la tua posizione Iva non sono molti ma dipendono innanzitutto dalla tipologia di lavoratore autonomo:

libero professionista, artigiano e commerciante.

Se sei un libero professionista, come nel tuo caso la chiusura della partita iva non richiede costi vivi.
Basterà compilare il modello AA9/12, avendo cura di selezionare la voce “cessazione attività” nella prima pagina.

La comunicazione potrà essere presentata allo sportello di un qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate oppure tramite intermediario abilitato ai canali Entratel, il quale curerà direttamente l’invio all’AdE del modulo compilato.
Se il modulo viene presentato telematicamente, nel giro di qualche ora avrai la ricevuta dell’Agenzia delle Entrate che ti confermerà la chiusura della partita Iva.
Per quanto riguarda la gestione previdenziale, occorre distinguere se sei iscritto ad una Cassa professionale o meno.
Nel primo caso dovrai comunicare la chiusura dell’attività sia al tuo albo sia alla tua Cassa.

Ogni Cassa ha le proprie regole e le proprie procedure però sappi che la chiusura dovrebbe essere una semplice comunicazione on-line.
Se in alternativa sei iscritta alla Gestione Separata INPS, non sarà necessaria nessuna comunicazione.

Per quanto riguarda i nostri servizi puoi usufruire di Chiusura partita Iva il quale ti permette di chiudere la tua posizione con il pagamento di euro 50 oltre ad Iva.
Per assolvere a tutti gli adempimenti fiscali inerenti il periodo d’imposta 2016 puoi usufruire, se adotti il regime forfettario, il nostro servizio Gestione forfettari con il pagamento di euro 199,00 oltre ad Iva.

Per completezza di esposizione ti segnaliamo che la chiusura della partita durante il periodo d’imposta 2017 comporta l’assolvimento della dichiarazione fiscale anche per l’ultimo periodo intercorrente tra il primo gennaio 2017 ed il giorno di chiusura della posizione.

Per tale adempimento, da assolvere entro il giugno 2018, ti segnaliamo nuovamente il nostro servizio Gestione forfettari.

Un saluto

Lo Staff di regimeminimi.com

Approfondimenti sui temi trattati

Se vuoi approfondire e comprendere meglio il regime forfettario ti suggeriamo l'acquisto di questo libro. Il costo è di soli 28 € e la lettura si fa apprezzare per la chiarezza con la quale sono trattati i temi fondamentali. Prende in esame il forfettario per gli autonomi, i professionisti e le piccole realtà imprenditoriali e commerciali. Il volume ha un giusto taglio operativo e grazie al supporto di esempi di calcolo e casi concreti è veramente godibile. Dai requisiti, alle le modalità di accesso ai soggetti esclusi tutto è affrontato in modo semplice e chiaro.

Se finalmente hai deciso di aprire una startup innovativa, o vuoi avere una serie di spunti per creare un nuovo lavoro, ti segnaliamo alcuni libri veramente interessanti e pieni di spunti ed idee.

Startup digitali & PMI innovative, analizza la situazione degli imprenditori in Italia, 8 su 10 falliscono entro i primi 18 mesi. Il libro analizza le differenze tra chi riesce e chi fallisce, ed aiuta manager e imprenditori a vincere.
Raccoglie tecniche, strategie, case history di chi ha fatto successo. Gli autori, imprenditori di se stessi hanno una esperienza ventennale ed hanno inserito le loro conoscenze e competenze. Consigliato.

Startup. Sogna, credici, realizza. Dall'idea al successo è scritto da quattro giornalisti che ogni giorno si confrontano con queste tematiche, è una guida essenziale per chi vuole creare una startup. I dieci capitoli del libro, sono veramente interessanti e contiene le interviste esclusive ai founder di startup mondiali, da Airbnb a Candy Crush.

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

Leave a Reply