Deducibilità costo auto leasing regime minimi

[Voti: 6 Media voto: 5]

deducibilità costo auto leasing regime minimi

Una nostra lettrice Marzia di Roma ci chiede maggiori informazioni in merito a deducibilità costo auto leasing regime minimi.
Ti invitiamo a scrivere nei commenti se anche tu hai domande relative a questo argomento.
Se hai un argomento di tuo interesse richiedi la tua consulenza gratuita ai nostri esperti.

Deducibilità costo auto leasing regime minimi

Salve io ho un amico appartenente al regime dei minimi che ha acquistato un auto in leasing di € 24683,25 + iva.
Ho un dubbio di questo posso scaricare il 50% del costo in contabilita’ e basta o devo comunque far riferimento al limite di acquisto di € 18076 e devo fare il 50% di questo pari a 9038 e scaricare solo questo?

Grazie spero di essere stata chiara

Marzia – Roma

Amazon Echo Show


Crea la casa intelligente con Echo Show si connette ad Alexa!
Echo Show
Audio di ottima qualità e brillante schermo HD da 10"

Richiedici preventivo

Il nostro staff è composto da commercialisti, richiedici un preventivo per la tua attività senza impegno.
Apertura partita Iva, Dichiarazione redditi, variazione dati alla CCIIA, aggiunta codice Ateco sono alcuni dei nostri servizi online.

Richiedi un preventivo

La nostra risposta a Marzia

Ciao Marzia, grazie per la tua domanda relativa a deducibilità costo auto leasing regime minimi.
Per rispondere alla tua domanda dobbiamo ricordare alcuni principi del regime dei minimi.
Il primo è il principio di cassa.

Nel regime dei minimi devono essere imputati nell’anno solare solamente i costi effettivamente sostenuti.
Pertanto dovranno essere conteggiati solamente i canoni di leasing corrisposti nell’anno solare.

Il secondo è che i beni ad uso promiscuo devono essere considerati al 50%, indipendentemente dalle altre regole ordinarie, di conseguenza non deve essere considerato il limite di deducibilità di 18.076 € da te citato.

Sono sempre considerate ad uso promiscuo le autovetture, gli autocaravan, i ciclomotori e le spese di telefonia.
Fatte queste due premesse, concludiamo che dall’esempio riportato dovrà essere conteggiato tra i costi deducibili il 50% dei canoni di leasing pagati nel periodo d’imposta, al lordo dell’Iva.

Ricordiamo inoltre che per applicare il regime dei minimi deve essere rispettato il limite di 15.000 € di acquisto di beni strumentali su tre anni.
Al fine di rispettare il predetto limite, il costo sostenuto per l’acquisto di beni ad uso promiscuo deve essere considerato al 50%, al netto dell’IVA.

Inoltre anche per il rispetto di questo limite, per i beni acquisiti tramite leasing devono essere conteggiati gli importo dei canoni sostenuti nel triennio solare.

Facciamo un esempio:

  • auto acquistata nel 2016 e pagata completamente, costo 24.683 € + IVA;
  • limite di beni strumentali per gli anni 2014 – 2015 – 2016, 15.000 €;
  • beni strumentali acquistati nel 2016, 12.341,50 (24683/2).

Per applicare ancora il regime dei minimi nel 2017, è necessario che nel 2014 e nel 2015 non siano stati acquistati beni strumentali per 2.659 €, dato dalla differenze di 15.000 € (limite) e 12.341,50 € (beni strumentali acquistati nel 2016).

Un saluto

Lo Staff di regimeminimi.com

Se hai la necessità di approfondire il regime forfettario con le novità sulla flat tax ti consigliamo la lettura del libro Regime forfettario e contabilità semplificata 2019 di Salvatore Giordano. 

Nel caso per la tua attività ti occupi di commercio elettronico devi leggere il libro Ecommerce marketing & vendite.
Edito da edito da Hoepli, il libro di Francesco Antonacci contiene molti strumenti e strategie per vendere online.
E' un testo ben fatto e contiene tanti spunti interessanti per promuovere e aumentare il tuo business on line.

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

4 Comments

  1. Avatar marzia 26 Maggio 2017
    • Sysadmin Staff 27 Maggio 2017
  2. Avatar Sandro 16 Dicembre 2017
    • Sysadmin Staff 18 Dicembre 2017

Inserisci il tuo commento

Gentile lettore, i commenti non sono consulenze, sono richieste di chiarimento sugli argomenti del post.
Sul nostro blog sono moderati, prima di essere pubblicati richiedono la nostra verifica ed approvazione. Devono essere brevi, in tema con il post e contenere una sola domanda formulata in modo chiaro. In caso contrario verranno cestinati.
Se desideri una consulenza utilizza il servizio di consulenza tramite questo link.