Deduzione beni strumentali forfettario

[Voti: 10 Media voto: 5]

Deduzione beni strumentali forfettario

Un nostro lettore Vincenzo di Roma, ci ha inviato una richiesta chiedendo informazioni sulla deduzione beni strumentali forfettario.
Se hai domande relative a questo argomento, puoi inserire un commento alla fine della pagina.
Per chiarimenti su altri argomenti, richiedi una consulenza gratuita ai nostri esperti oppure se preferisci la forma riservata acquista una consulenza standard o prioritaria a seconda delle tue esigenze.

Deduzione beni strumentali forfettario

Sono un libero professionista in regime forfettario.
Devo arredare il nuovo ufficio e stavo considerando di noleggiare i mobili.

Il mobilificio mi ha risposto: Il noleggio è detraibile al 100%.
Deducibilità totale del canone dall’imponibile fiscale (IRES) senza durate minime legate agli ammortamenti del bene.

Ai fini IRAP è prevista la deducibilità totale del canone senza distinzione tra capitale ed interessi, come per un leasing.
Quindi: è possibili dedurre il costo del noleggio come “Costo Beni Strumentali”?

Vincenzo – Roma

Amazon Echo Show


Crea la casa intelligente con Echo Show si connette ad Alexa!
Echo Show
Audio di ottima qualità e brillante schermo HD da 10"

Richiedici preventivo

Il nostro staff è composto da commercialisti, richiedici un preventivo per la tua attività senza impegno.
Apertura partita Iva, Dichiarazione redditi, variazione dati alla CCIIA, aggiunta codice Ateco sono alcuni dei nostri servizi online.

Richiedi un preventivo

La nostra risposta a Vincenzo

Buongiorno Vincenzo, grazie per la tua domanda sulla deduzione beni strumentali forfettario.
Nel regime forfettario di cui alle legge 190/2014, non è possibile portare in deduzione alcun costo, che sia per beni strumentali o altro.

Infatti il reddito imponibile è determinato dall’applicazione del coefficiente di redditività applicato al totale degli incassi, al contrario di quanto accadeva nel regime dei minimi dove il reddito imponibile era determinato dalla differenza tra ricavi e costi.

I contribuenti nel regime forfettario proprio per questa particolare determinazione del reddito imponibile non possono godere nemmeno delle agevolazioni del super ammortamento del 140% dei beni strumentali.
Da quanto riportato nel tuo quesito possiamo notare che la casa noleggiatrice ti parla di IRES, ovvero l’imposta sul reddito delle società, e IRAP, probabilmente ignari del fatto che sei un libero professionista in regime forfettario.

Infatti coloro che applicano il regime forfettario sono soggetti all’IRAP né tanto mento all’IRES.

Ad ogni modo, anche se i contribuenti nel forfettario non possono dedurre i costi sostenuti durante l’esercizio della loro attività, dovranno sempre rispettare il limite di 20.000€ di valore dei beni strumentali in possesso.

Ricordiamo che questo limite deve essere rispettato ogni anno.
Il valore dei beni strumentali deve essere considerato al lordo degli eventuali precedenti ammortamenti, ma al netto dell’Iva pagato per il loro acquisto.

Nella speranza di aver chiarito tutti i tuoi dubbi ti facciamo i nostri migliori saluti.

Lo Staff di regimeminimi.com

Se hai la necessità di approfondire il regime forfettario con le novità sulla flat tax ti consigliamo la lettura del libro Regime forfettario e contabilità semplificata 2019 di Salvatore Giordano. 

Nel caso per la tua attività ti occupi di commercio elettronico devi leggere il libro Ecommerce marketing & vendite.
Edito da edito da Hoepli, il libro di Francesco Antonacci contiene molti strumenti e strategie per vendere online.
E' un testo ben fatto e contiene tanti spunti interessanti per promuovere e aumentare il tuo business on line.

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

2 Comments

  1. Avatar giancarlo vicentini 30 Novembre 2018
    • Sysadmin Staff 3 Dicembre 2018

Inserisci il tuo commento

Gentile lettore, i commenti non sono consulenze, sono richieste di chiarimento sugli argomenti del post.
Sul nostro blog sono moderati, prima di essere pubblicati richiedono la nostra verifica ed approvazione. Devono essere brevi, in tema con il post e contenere una sola domanda formulata in modo chiaro. In caso contrario verranno cestinati.
Se desideri una consulenza utilizza il servizio di consulenza tramite questo link.