Guida turistica e intrastat

[Voti: 3 Media voto: 5]

guida turistica e intrastat

Un nostro lettore Roberto di Roma ci chiede maggiori informazioni in merito a guida turistica e intrastat.
Ti invitiamo a scrivere nei commenti se anche tu hai domande relative a questo argomento.
Se hai un argomento di tuo interesse richiedi la tua consulenza gratuita ai nostri esperti.

Guida turistica e intrastat

Buon giorno. Vorrei sapere se per l’attività di guida turistica esente IVA, svolta per conto di un’agenzia con sede in Inghilterra, è prevista la presentazione del modello INTRASTAT oppure no.
Grazie fin d’ora.

Roberto – Roma

amazon prime dayAmazon Moda
sconti fino al 60% approfitta delle offerte!

Richiesta preventivo

Il nostro staff è composto da commercialisti, richiedici un preventivo per la tua attività senza impegno.
Apertura partita Iva, Dichiarazione redditi, variazione dati alla CCIIA, aggiunta codice Ateco sono alcuni dei nostri servizi online.

Richiedi un preventivo

Hai bisogno di assistenza fiscale?

Vuoi aprire la partita IVA in regime forfettario? Hai domande su fisco e contabilità?
Invia la tua domanda al nostro servizio di consulenza online!

Servizio consulenze

La nostra risposta a Roberto

Ciao Roberto, vediamo di rispondere alla tua domanda su guida turistica e intrastat.
La tua domanda è molto interessante perchè le prestazioni intracomunitarie sono oggetto di una normativa molto variegata.
Le prestazioni di guida turistica sono considerate dalla circolare dell’agenzia delle entrate 36/E/2010 relative ad un attività culturale.
Dal 1° gennaio 2011 le attività culturali assumono natura di servizi “generici”, di conseguenza sono rilevanti dove nel paese dove è stabilità l’agenzia di viaggio.

Nel caso in cui l’agenzia di viaggio sia stabilita in Italia, le prestazioni di guida turistica sono esentate dalla presentazione del modello Intrastat ai sensi dell’art.10 comma 1 del Dpr 633/72. Pertanto il modello Intrastat in questo caso non deve essere presentato.

Nel caso in cui l’agenzia di viaggio sia stabilita in un altro stato membro, l’operatore turistico per non presentare il modello Intrastat deve verificare se nel paese del committente è prevista l’Iva per questo prestazioni.
Al fine di effettuare le opportune verifiche devono essere seguite le indicazioni della circolare dell’agenzia delle entrate n°43/E/2010.

Un saluto

Lo Staff di regimeminimi.com

Se hai la necessità di approfondire il regime forfettario con le novità sulla flat tax ti consigliamo la lettura del libro Regime forfettario e contabilità semplificata 2019 di Salvatore Giordano. 

Nel caso per la tua attività ti occupi di commercio elettronico devi leggere il libro Ecommerce marketing & vendite.
Edito da edito da Hoepli, il libro di Francesco Antonacci contiene molti strumenti e strategie per vendere online.
E' un testo ben fatto e contiene tanti spunti interessanti per promuovere e aumentare il tuo business on line.

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

Inserisci il tuo commento

Gentile lettore, i commenti non sono consulenze, sono richieste di chiarimento sugli argomenti del post.
Sul nostro blog sono moderati, prima di essere pubblicati richiedono la nostra verifica ed approvazione. Devono essere brevi, in tema con il post e contenere una sola domanda formulata in modo chiaro. In caso contrario verranno cestinati.
Se desideri una consulenza utilizza il servizio di consulenza tramite questo link.