Licenziamenti disciplinari per gli statali

[Voti: 1 Media voto: 5]

licenziamenti disciplinari per gli statali

E’ entrato in vigore il decreto che prevede nuove regole per i dipendenti statali. Il governo ha approvato il dieci luglio 2017, il decreto correttivo alla riforma Madia.
Stiamo parlando dei licenziamenti disciplinari per gli statali, vediamo insieme gli aspetti più importanti di questo decreto.

Diventa nostro cliente

Realizza il tuo progetto, apri la tua attività con noi! leggi i pareri dei clienti ...
Apri una Startup innovativa o la Partita Iva con il nostro servizio da 50 €

Per risparmiare sul commercialista, passa con noi, contabilità, dichiarazione redditi, assistenza standard, è tutto compreso!
Forfettari e Minimi 199 € Semplificati 499 €  il listino ...

Il consiglio dei ministri ha approvato, in data 10 luglio 2017,  il decreto che integrando quanto disposto dalla riforma Madia, stabilisce regole certe per gli statali.
Da oggi quindi, i dipendenti statali definiti i furbetti dal cartellino, avranno senza ombra di dubbio vita dura.

Attraverso le regole stabilite sul licenziamento disciplinare, il dipendente statale che dopo aver timbrato il cartellino si allontanerà dal posto di lavoro e sarà sorpreso, potrà essere licenziato entro i 30 giorni.

Grazie a questo decreto, sarà più semplice per la pubblica amministrazione, procedere al licenziamento in modo decisamente più rapido.

Via libera al decreto sul licenziamento disciplinare

Vediamo quindi di ricapitolare brevemente, le nuove procedure che riguardano i licenziamenti disciplinari per i dipendenti pubblici.

Se il dipendente, timbra il cartellino e poi si allontana dal posto di lavoro per sbrigare faccende private, come fare acquisti, andare dal barbiere o qualsiasi altra cosa, e viene scoperto, può essere sospeso entro 48 ore. In questo caso, scatta la procedura disciplinare e viene sospeso anche lo stipendio però resta un assegno per gli alimenti.

Dal momento in cui il soggetto viene messo al corrente della procedura disciplinare, ha 15 giorni a disposizione per preparare la sua difesa.
Ovviamente, scatta anche la denuncia alla procura regionale della Corte dei Conti che dovrà essere notificata entro 20 giorni.

Dopo 30 giorni, per il dipendente scatta il licenziamento.
Addirittura, potrà essere multato dallo Stato danni di immagine, ed in questo caso è prevista anche una sanzione molto salata.

Se sei interessato alle vendite online, all'e-commerce ed alle strategie marketing, ti suggeriamo alcuni libri che puoi acquistare online per approfondire gli argomenti.

Oggi l'ecommerce è un'attività che abbraccia mercati di ogni tipo e dimensione. La grande maggioranza dei progetti, sono stati creati senza una strategia efficace e senza nemmeno proporsi obiettivi misurabili.
Il libro spiega come creare un progetto che funzioni davvero, come scegliere i consulenti ed i partner adatti.
Se stai pensando di avviare il tuo ecommerce è uno dei libri consigliati per per schiarirti le idee e creare un progetto online per espandere il tuo business.

Questo libro rappresenta una sorta di vademecum per tutti coloro che vogliono aprire un’attività e fare impresa in Italia alla luce delle evidenti difficoltà.
Nato da un progetto tra le colline del Chianti Mad in Italy ha l'obiettivo di valorizzare il coraggio italico dell'imprenditore pazzo. Sono contenuti molti esempi pratici di impresa di successo in Italia. Veramente consigliato.

Il tuo consulente personale

Se hai una attività o vuoi aprirne una adesso, scegli i nostri servizi, avrai un consulente sempre al tuo fianco.
Ci occupiamo di tutti i tuoi adempimenti fiscali, e ti diamo un servizio di assistenza per tutta la durata del contratto.
Per ulteriori informazioni contattaci o parla in chat con un nostro operatore.

Se non sei già cliente ed hai bisogno di una consulenza, possiamo aiutarti lo stesso!
Scegli il tipo di consulenza, descrivi la tua situazione o il tuo problema e ricevi la risposta. Vai al servizio da qui

 

Licenziamenti disciplinari per gli statali ultima modifica: 2017-07-12T03:13:57+00:00 da Staff

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, o premendo sul pulsante "Accetto" acconsenti all’uso dei cookie. Cookies policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi