Limite volume affari regime forfettario

limite volume affari regime forfettario

Il regime forfettario è il regime naturale per tutti coloro che possiedono una partita Iva e rispettano determinati requisiti.
Il requisito senza dubbio più importante è quello che lega il limite volume affari regime forfettario e quindi merita di essere affrontato in questo breve articolo.
Innanzitutto una premessa non sempre un limite deve essere preso necessariamente come un aspetto negativo anzi spesso è proprio l’esatto contrario.

Vediamo cosa succede nel 2017 per i contribuenti che adottano il regime forfettario magari avviando una nuova attività.
In allegato alla legge di stabilità 2016, vi era una tabella che ancora oggi è valida per identificare i limiti del volume di affari in corrispondenza ai codici di attività ATECO 2007, vediamola.

Cerchi un consulente efficiente ed affidabile?

Affida la tua contabilità ai nostri esperti.
Riceverai anche un servizio di consulenza telefonica continuativa ad un prezzo conveniente

Contabilità regime forfettario – soli 179 € + Iva all’anno

 

Se non hai un’attività già aperta apri la partita Iva con il nostro servizio.

Per ulteriori informazioni o un preventivo personalizzato contattaci:

Chiama lo 0573/1935899
Invia un messaggio Whatsapp al 392/0479443 e sarai richiamato da un nostro consulente
Parla adesso con un operatore in chat
Inviaci una email

Tabella codici attività

Questa è la tabella dei codici ATECO tuttora in vigore, sicuramente scorrendo tra le varie voci troverai quella che ti interessa per la tua attività.

limite volume affari regime forfettario

Vediamo due esempi

Un intermediario al commercio con codice ATECO 46.19.01.
Lo stesso ha un volume d’affari nell’anno 2016 pari a 10.000,00 € e volume d’affari anno 2017.
Reddito imponibile 10.000,00 x 62% = 6.200,00 €.
Imposta sostitutiva per il periodo 2017 = 6.200 x 15% = 930,00,00 €.

Un architetto con codice ATECO 71.11.00.
Lo stesso ha con volume d’affari nell’anno 2016 pari ad 10.000,00 € e volume d’affari anno 2017.
Reddito imponibile 10.000,00 x 87% = 8.700,00 €.
Imposta sostitutiva per il periodo 2017 = 8.700 x 15% = 1.305,00 €.

Il superamento dei limiti dei ricavi o compensi nel 2016

Se un contribuente nel periodo d’imposta 2016 ha adottato il forfettario ed ha superato i limiti per rimanere nel regime naturale la norma è più mite di quella che disciplinava l’equivalente superamento per coloro che adottavano il regime dei minimi.
Il contribuente che ha superato il limite annuo di fatturato non decade immediatamente dal regime agevolato. Seppur il contribuente abbia incassato ingenti importi già ad inizio anno resta per tutto il periodo d’imposta nel regime di provenienza.
Ovviamente se in sede di inizio attività o nel periodo d’imposta precedente, disponeva di tutti i requisiti per accedere al regime agevolato.

Anche in questo caso vediamo insieme un esempio per comprendere meglio.
L’intermediario al commercio dell’esempio sopra nel periodo d’imposta 2017 ha un volume d’affari di 300.000,00 €. Il superamento della soglia sopra indicata non determina alcuna conseguenza nel corso dello stesso anno.
Determina però l’uscita dal regime forfettario a partire dal periodo d’imposta 2018.

Limite volume affari regime forfettario ultima modifica: 2017-01-07T13:00:33+00:00 da Staff

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, o premendo sul pulsante "Accetto" acconsenti all’uso dei cookie. Cookies policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi