Limite volume affari regime forfettario

[Voti: 29 Media voto: 5]
Home > Fisco e Tasse > Limite volume affari regime forfettario

limite volume affari regime forfettario

Il regime forfettario è il regime naturale per tutti coloro che possiedono una partita Iva e rispettano determinati requisiti.
Il requisito senza dubbio più importante è quello determinato dal limite volume affari regime forfettario riteniamo quindi sia importante soffermarci oggi su questo aspetto.

Vediamo cosa succede nel 2019 per i contribuenti che adottano il regime forfettario.

In allegato alla legge di stabilità 2016, vi era una tabella che è stata valida fino al 31/12/2018 che identificava il limite del volume di affari in corrispondenza ai codici di attività ATECO 2007.

Dal primo gennaio 2019 questi limiti sono stati elevati ed unificati in uno solo pari a 65.000€.

Il tuo commercialista a 269€

Gestione contabilità 2019 + Dichiarazione + Conservazione digitale + Assistenza.
Regime Forfettario – Contabilità e dichiarazione 269€
Regime dei Minimi – Contabilità e dichiarazione 269€

Vuoi aprire la partita IVA?
Apri Gratis la partita Iva in regime forfettario!

Tabella codici attività

Questa era la tabella dei codici ATECO in vigore fino al 31/12/ 2018.

limite volume affari regime forfettario

Adesso la tabella resta valida solo per quanto riguarda la classificazione in base al codice Ateco ed il coefficiente di redditività.

Come già detto, il limite per tutte le attività è stato portato al valore di 65.000€.

La nuova tabella in vigore quindi è la seguente:

(10 – 11) – Industrie alimentari e delle bevande
Limite fatturato 65.000 € – Coefficiente di Redditività 40%
 
45 – (da 46.2 a 46.9) – (da 47.1 a 47.7) – 47.9
Commercio all’ingrosso e al dettaglio
Limite fatturato 65.000 € – Coefficiente di Redditività 40%
 
47.81
Commercio ambulante e di prodotti alimentari e bevande
Limite fatturato 65.000 € – Coefficiente di Redditività 40%
 
47.82 – 47.89
Commercio ambulante di altri prodotti
Limite fatturato 65.000 € – Coefficiente di Redditività 54%
 
(41 – 42 – 43) – (68)
Costruzioni e attività immobiliari
Limite fatturato 65.000 € – Coefficiente di Redditività 86%
 
46.1
Intermediari del commercio
Limite fatturato 65.000 € – Coefficiente di Redditività 62%
 
(55 – 56)
Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione
Limite fatturato 65.000 € – Coefficiente di Redditività 40%
 
(64 – 65 – 66) – (69 – 70 – 71 – 72 – 73 – 74 – 75) – (85) – (86 – 87 – 88)
Attività professionali, scientifiche, tecniche, sanitarie, di istruzione, servizi finanziari ed assicurativi
Limite fatturato 65.000 € – Coefficiente di Redditività 78%
 
(01 – 02 – 03) – (05 – 06 – 07 – 08 – 09 05 – 06 – 07 – 08 – 09) – (12 – 13 – 14 – 15 – 16 – 17 – 18 – 19 – 20 – 21 – 22 – 23 – 24 – 25 – 26 – 27 – 28 – 29 – 30 – 31 -32 – 33) – (35) – (36 – 37 – 38 – 39) – (49 – 50 – 51 – 52 – 53) – (58 – 59 – 60 – 61 – 62 – 63) – (77 – 78 – 79 – 80 – 81 – 82) – (84) – (90 – 91 – 92 – 93) – (94 – 95 – 96) – (97 – 98 – 99)
Altre attività economiche
Limite fatturato 65.000 € – Coefficiente di Redditività 67%

Vediamo due esempi

Un intermediario al commercio con codice Ateco 46.19.01.

Il volume d’affari nell’anno 2017 è stato pari a 10.000 €
Il volume d’affari nell’anno 2018 è identico, 10.000 €
Il reddito imponibile sarà calcolato cosi:

10.000 € x 62% = 6.200 €.

Imposta sostitutiva per il periodo 2018 = 6.200 x 15% = 930 €.

Può rimanere nel regime forfettario perché non ha superato la soglia prevista dalla legge.

Un architetto con codice Ateco 71.11.00.

Il volume d’affari nell’anno 2017 è stato pari a 10.000 €
Il volume d’affari nell’anno 2018 è identico, 10.000 €
Il reddito imponibile sarà calcolato cosi:

10.000 x 87% = 8.700 €
Imposta sostitutiva per il periodo 2018 = 8.700 x 15% = 1.305,00 €.

Può rimanere nel regime forfettario perché non ha superato la soglia prevista dalla legge.

Il superamento dei limiti dei ricavi o compensi nel 2019

La normativa fiscale nel regime forfettario, in caso di superamento dei limiti, è più mite rispetto alla norma che disciplina il regime dei minimi.
Il contribuente che supera il limite annuo di fatturato non decade immediatamente dal regime agevolato.

Questo anche se il contribuente ha incassato ingenti importi già ad inizio anno, resta per tutto il periodo d’imposta nel regime di provenienza.
Ovviamente se in sede di inizio attività o nel periodo d’imposta precedente, disponeva di tutti i requisiti per accedere al regime agevolato.

Per comprendere meglio il significato riferiamoci al primo esempio.
Nel caso in cui, l’intermediario di commercio nel periodo d’imposta 2018 abbia un volume d’affari pari a 300.000 € supera la soglia.

Questo, non comporta nessuna esclusione immediata dal regime forfettario, ossia nel corso dello stesso anno.
Determina però l’uscita dal regime forfettario a partire dal periodo d’imposta 2019.

Capire il regime forfettario

Se vuoi approfondire e comprendere meglio il regime forfettario ti suggeriamo di comprare questo libro. Il costo è irrisorio solo 28 € e la lettura si fa apprezzare per la chiarezza con la quale sono trattati i temi fondamentali. Giunto ormai alla quarta edizione, prende in esame il forfettario per gli autonomi, i professionisti e le piccole realtà imprenditoriali e commerciali. Il volume ha un giusto taglio operativo e grazie al supporto di esempi di calcolo e casi concreti è veramente godibile. Dai requisiti, alle le modalità di accesso ai soggetti esclusi tutto è affrontato in modo semplice e chiaro. Visto il prezzo lo consigliamo senza riserve.

Fattura elettronica

Dal primo Gennaio 2019, entra in vigore l’obbligo di fatturazione elettronica. I contribuenti in regime forfettario ed in regime dei minimi sono esonerati da tale obbligo. Se desideri maggiori informazioni leggi l’articolo regime forfettario e fattura elettronica.

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

Limite volume affari regime forfettario ultima modifica: 2019-01-09T23:00:33+00:00 da Staff

4 Comments

  1. Lucia Celotto 2 Marzo 2018
    • Staff 5 Marzo 2018
  2. Barbara 19 Gennaio 2019
    • Staff 19 Gennaio 2019

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema o inserire un quesito semplice e breve, ti rispondiamo appena possibile. Per richiedere una consulenza e per risposte veloci utilizza il servizio di assistenza.