Novità jobs act lavoratori autonomi

[Voti: 0 Media voto: 0]

novità jobs act lavoratori autonomi

Nell’articolo di oggi andiamo ad analizzare le novità jobs act lavoratori autonomi perchè nella prima decade di maggio è entrata in vigore la nuova legge.
Se avessi qualche domanda da rivolgere ai nostri esperti su questo argomento ti invitiamo a lasciare il tuo commento alla fine di questa pagina oppure di scrivere la tua domanda nella rubrica l’esperto risponde. Ti ricordiamo che il servizio l’esperto risponde è completamente gratuito.

Diventa nostro cliente

Realizza il tuo progetto, apri la tua attività con noi! leggi i pareri dei clienti ...
Apri una Startup innovativa o la Partita Iva con il nostro servizio da 50 €

Per risparmiare sul commercialista, passa con noi, contabilità, dichiarazione redditi, assistenza standard, è tutto compreso!
Forfettari e Minimi 199 € Semplificati 499 €  il listino ...

Il 10 maggio 2017 è entrato in vigore il Jobs Act lavoratori autonomi e sicuramente questa legge farà molto parlare il mondo delle professioni legale alla gestione separata Inps.
La nuova norma si pone l’obiettivo di riequilibrare il potere contrattuale tra committenti e professionisti.

Vediamo in estrema sintesi le caratteristiche principali.
Innanzitutto la norma sancisce un divieto di modifica unilaterale delle clausole contrattuali, un divieto di recesso senza, un divieto di termini di pagamento superiori ai sessanta giorni nonché un obbligo di forma scritta del contratto se il professionista la richiede.

La norma richiama espressamente le tutele già disciplinate per la subfornitura con la legge 192/98.
Ma le novità non si esauriscono alla disciplina dei rapporti tra la parte committente ed il prestatore di servizi ma coinvolgono anche tutele di quest’ultimo nei confronti del sistema previdenziale ed assistenziale.

Una delle novità di maggiore rilievo riguarda le lavoratrici autonome iscritte alla gestione separata Inps le quali potranno avere l’indennità di maternità per i due mesi antecedenti la data del parto e per i tre mesi successivi, anche se non si astengono dal lavoro.

Nei fatti si assiste ad una equiparazione tra professioniste iscritte alla gestione separata e professioniste iscritte ad Albi.

A ben vedere la novità per le madri in gestione separata si ripropongono le disposizioni del d.lgs. 276/2003 che disciplinavano il lavoro a progetto abrogate dal d.lgs. 81/2015.
Pertanto per questi soggetti la gravidanza, la malattia e l’infortunio non comportano l’estinzione del rapporto di lavoro, la cui esecuzione, su richiesta del lavoratore, rimane sospesa, senza diritto al corrispettivo, per un periodo non superiore a 150 giorni per anno solare, fatto salvo il venir meno dell’interesse del committente .

Altre disposizioni di favore per i lavoratori in gestione separata sono relative al versamento dei contributi e dei premi maturati durante il periodo di sospensione per malattia o infortunio di gravità tale da impedire lo svolgimento dell’attività lavorativa per oltre 60 giorni.
Altra ancora riguarda la possibilità della lavoratrice in maternità, se il committente è d’accordo, di farsi sostituire da persona di sua fiducia.

Veniamo al piatto forme della riforma ossia al congedo parentale indennizzato. Dal 1° gennaio 2017 il periodo di congedo parentale indennizzato spetta alle lavoratrici e ai lavoratori iscritti in via esclusiva alla Gestione separata e non pensionati per un periodo massimo di sei mesi entro i primi tre anni di vita del figlio o dell’ingresso in famiglia del minore adottato o in affidamento preadottivo.

Condizione per usufruire del diritto è l’accreditamento di almeno tre mensilità di contribuzione nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo indennizzabile. L’indennità è calcolata, per ciascuna giornata, in misura pari al 30% del reddito di lavoro su cui la contribuzione è stata versata.

Se vuoi approfondire e comprendere meglio il regime forfettario ti suggeriamo l'acquisto di questo libro. Il costo è di soli 28 € e la lettura si fa apprezzare per la chiarezza con la quale sono trattati i temi fondamentali. Prende in esame il forfettario per gli autonomi, i professionisti e le piccole realtà imprenditoriali e commerciali. Il volume ha un giusto taglio operativo e grazie al supporto di esempi di calcolo e casi concreti è veramente godibile. Dai requisiti, alle le modalità di accesso ai soggetti esclusi tutto è affrontato in modo semplice e chiaro.

Se finalmente hai deciso di aprire una startup innovativa, o vuoi avere una serie di spunti per creare un nuovo lavoro, ti segnaliamo alcuni libri veramente interessanti e pieni di spunti ed idee.

Startup digitali & PMI innovative, analizza la situazione degli imprenditori in Italia, 8 su 10 falliscono entro i primi 18 mesi. Il libro analizza le differenze tra chi riesce e chi fallisce, ed aiuta manager e imprenditori a vincere.
Raccoglie tecniche, strategie, case history di chi ha fatto successo. Gli autori, imprenditori di se stessi hanno una esperienza ventennale ed hanno inserito le loro conoscenze e competenze. Consigliato.

Startup. Sogna, credici, realizza. Dall'idea al successo è scritto da quattro giornalisti che ogni giorno si confrontano con queste tematiche, è una guida essenziale per chi vuole creare una startup. I dieci capitoli del libro, sono veramente interessanti e contiene le interviste esclusive ai founder di startup mondiali, da Airbnb a Candy Crush.

Il tuo consulente personale

Se hai una attività o vuoi aprirne una adesso, scegli i nostri servizi, avrai un consulente sempre al tuo fianco.
Ci occupiamo di tutti i tuoi adempimenti fiscali, e ti diamo un servizio di assistenza per tutta la durata del contratto.
Per ulteriori informazioni contattaci o parla in chat con un nostro operatore.

Se non sei già cliente ed hai bisogno di una consulenza, possiamo aiutarti lo stesso!
Scegli il tipo di consulenza, descrivi la tua situazione o il tuo problema e ricevi la risposta. Vai al servizio da qui

Novità jobs act lavoratori autonomi ultima modifica: 2017-05-12T01:38:07+00:00 da Staff

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, o premendo sul pulsante "Accetto" acconsenti all’uso dei cookie. Cookies policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi