Partita iva inattiva

[Voti: 5 Media voto: 5]

partita iva inattiva

Una nostra lettrice Azzurra da Belluno ci chiede maggiori informazioni in merito a partita iva inattiva.
Ti invitiamo a scrivere nei commenti se anche tu hai domande relative a questo argomento.
Se hai un argomento di tuo interesse richiedi la tua consulenza gratuita ai nostri esperti.

Partita iva inattiva

Buongiorno staff regimeminimi sono Azzurra da Belluno e vi espongo il mio problema.
Nel 2014 ho aperto la partita Iva perchè dovevo acquistare una una piccola bottega da artigiana.
Il mio commercialista di allora fece l’opzione per il regime dei minimi e contestualmente mi iscrisse in CCIAA con stato inattiva.

In realtà per miei impedimenti personali non aprii la bottega nell’immediato ma ho atteso l’effettivo passaggio fino al gennaio 2017.
Vi chiedo se posso ancora considerarmi un soggetto minimo oppure ho perso il requisito.
Leggendo frettolosamente il vostro blog mi sembra di capire che il regime dei minimi non esiste più, dovrei forse dichiarare di appartenere al regime forfettario?

Azzurra – Belluno

Il tuo commercialista a 269€

Gestione della contabilità, dichiarazione dei redditi, conservazione digitale, assistenza per ditte individuali e professionisti.

Devo aprire la partita IVA:
aprila gratis in regime forfettario con il nostro servizio! Maggiori info …

Ho già la partita IVA:
Se hai già una attività avviata passa con noi!
Regime Forfettario – Contabilità e dichiarazione 269€
Regime dei Minimi – Contabilità e dichiarazione 269€

La nostra risposta a Azzurra

Ciao Azzurra, grazie per la tua domanda relativa ad partita iva inattiva, vediamo di fare un pò di chiarezza su questo argomento.
Il regime dei minimi è stato introdotto dalla Legge Finanziaria del 2008 al fine introdurre un regime di partite Iva agevolato super semplificato.
Questo regime agevolato è esente da Irpef, Iva, Irap e studi di settore e sostituisce tutti i tributi menzionati con l’applicazione di una aliquota agevolata.

L’aliquota agevolata è stata molto apprezzata dagli operatori in quanto ha sostituito le aliquote ordinarie Irpef, aliquote che notoriamente soffrono di una elevata progressività Irpef.
Il regime dei minimi rappresenta quindi, un regime fiscale di partite Iva agevolate per quei contribuenti la cui attività d’impresa o professionale abbia determinati requisiti specifici.
Tuttavia l’apertura di nuove partite Iva in regime dei minimi è impedita dal 1° gennaio 2016.

Di conseguenza, chi intende aprire una partita Iva agevolata dal 1° gennaio 2016 avrà solo l’opzione del regime forfettario.
Ciò non toglie che chi aveva aperta la propria posizione precedentemente al 1° gennaio 2016 possa continuare ad adottare il vecchio regime dei minimi laddove abbia tutti i requisiti.

Dalle poche righe della tua domanda ci sembra di poter confermare che perlomeno il requisito temporale è in tuo possesso e che dunque, essendo nel quinquennio dall’apertura della posizione Iva, puoi rimanere anche nel 2017 nel regime dei minimi.
Una volta trascorso il primo quinquennio in possesso della partita Iva potrai ugualmente continuare ad adottare il regime dei minimi se la tua età anagrafica sarà inferiore ai 35 anni.

Eventualmente per approfondimenti o se hai ulteriori domande ricontattaci.

Un saluto

Lo Staff di regimeminimi.com

Approfondimenti sui temi trattati

Se vuoi approfondire e comprendere meglio il regime forfettario ti suggeriamo l'acquisto di questo libro. Il costo è di soli 28 € e la lettura si fa apprezzare per la chiarezza con la quale sono trattati i temi fondamentali. Prende in esame il forfettario per gli autonomi, i professionisti e le piccole realtà imprenditoriali e commerciali. Il volume ha un giusto taglio operativo e grazie al supporto di esempi di calcolo e casi concreti è veramente godibile. Dai requisiti, alle le modalità di accesso ai soggetti esclusi tutto è affrontato in modo semplice e chiaro.

Se finalmente hai deciso di aprire una startup innovativa, o vuoi avere una serie di spunti per creare un nuovo lavoro, ti segnaliamo alcuni libri veramente interessanti e pieni di spunti ed idee.

Startup digitali & PMI innovative, analizza la situazione degli imprenditori in Italia, 8 su 10 falliscono entro i primi 18 mesi. Il libro analizza le differenze tra chi riesce e chi fallisce, ed aiuta manager e imprenditori a vincere.
Raccoglie tecniche, strategie, case history di chi ha fatto successo. Gli autori, imprenditori di se stessi hanno una esperienza ventennale ed hanno inserito le loro conoscenze e competenze. Consigliato.

Startup. Sogna, credici, realizza. Dall'idea al successo è scritto da quattro giornalisti che ogni giorno si confrontano con queste tematiche, è una guida essenziale per chi vuole creare una startup. I dieci capitoli del libro, sono veramente interessanti e contiene le interviste esclusive ai founder di startup mondiali, da Airbnb a Candy Crush.

Fattura elettronica

Dal primo Gennaio 2019, entra in vigore l’obbligo di fatturazione elettronica. I contribuenti in regime forfettario ed in regime dei minimi sono esonerati da tale obbligo. Se desideri maggiori informazioni leggi l’articolo regime forfettario e fattura elettronica.

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

Partita iva inattiva ultima modifica: 2017-05-19T01:41:48+00:00 da Staff

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema o inserire un quesito semplice e breve, ti rispondiamo appena possibile. Per richiedere una consulenza e per risposte veloci utilizza il servizio di assistenza.