Partita iva per corsi di formazione

[Voti: 3 Media voto: 5]
Home > L'esperto risponde > Partita iva per corsi di formazione

Partita iva per corsi di formazione

Un nostro lettore Mario, ci ha inviato una richiesta chiedendo informazioni sulla apertura della partita iva per corsi di formazione.
Se hai domande relative a questo argomento, puoi inserire un commento alla fine della pagina.
Per chiarimenti su altri argomenti, richiedi una consulenza gratuita ai nostri esperti oppure se preferisci la forma riservata acquista una consulenza standard o prioritaria a seconda delle tue esigenze.

Partita Iva per corsi di formazione

Salve sono Mario, sono un dipendente part time tempo determinato ma comunque il contratto sarà rinnovato (non è questo il mio dubbio).
Ho bisogno di aprirmi la partita iva per effetture corsi di formazione, nello specifico di rianimazione cardiopolonare e di primo soccorso, le mie domande sono:

  1. se non fatturo devo pagare comunque qualcosa, contributi etc…?
  2. rientro nel regime dei minimi?
  3. gestione separata INPS? cos’è?

Grazie

Mario

Legge di Bilancio 2019
Probabilmente nella Legge di Stabilità 2019 sarà implementata la cosiddetta flat tax per il regime forfettario e dei minimi. Nella versione in esame al Parlamento risultano aumentate la soglie del reddito dagli attuali 30.000 euro ai 65.000 euro con aliquote del 15% (5% per i primi 5 anni). Ti invitiamo a tornare sul nostro blog per ulteriori novità.
Vuoi aprire la Partita IVA in regime forfettario?

Aprila gratis con il nostro servizio Go!
Scegli il profilo: GO Professionista - GO Artigiano - GO Commerciante

Hai già la partita Iva?

Siamo specializzati in regime forfettario e regime dei minimi, per questo motivo ti offriamo il prezzo migliore!

Contabilità e dichiarazione in forfettario: 269 €
Contabilità e dichiarazione nei minimi: 269 €

La nostra risposta a Mario

Buonasera Mario, grazie per la tua domanda sulla apertura della partita iva per corsi di formazione.
Ti rispondiamo all’interno della nostra rubrica l’esperto risponde perché ci era impossibile evadere la tua richiesta all’interno dei commenti.

A nostro parere aprire una partita Iva per svolgere corsi di formazione, richiede l’iscrizione come impresa individuale al Registro Imprese della camera di commercio.
Di conseguenza con l’iscrizione al Registro Imprese è necessario versare i contributi fissi INPS.
Questi contributi dovranno essere versati con cadenza trimestrale.

L’ammontare annuale è di circa 2400€, se si richiede la riduzione del 35% prevista dal regime forfettario, altrimenti ammonterebbero a circa 3600€.

Per rispondere alla tua prima domanda “se non fatturo devo pagare comunque qualcosa?”, se non fatturi niente oltre a pagare il consulente per la dichiarazione dei redditi, dovrai pagare i contributi INPS trimestrali e il diritto camerale annuale.

Potrai decidere di applicare il regime forfettario, e non più il regime dei minimi in quanto è stato abrogato dal 1 Gennaio 2016.
Con il regime forfettario potrai avere un’imposta sostitutiva (tasse) al 5% per i primi 5 anni, se rispetti i seguenti requisiti:

  • non aver esercitato, nei tre anni precedenti, attività artistica, professionale o d’impresa, anche in forma associata o familiare;
  • l’attività non deve costituire una prosecuzione di altra attività precedentemente svolta sotto forma di lavoro dipendente o autonomo;
  • laddove si abbia proseguimento di un’attività esercitata l’ammontare dei ricavi/compensi del periodo d’imposta precedente non deve essere superiore ai limiti previsti dalla tabella codici ATECO.

Superati i 5 anni, l’imposta passerà al 15%.
Per maggiori chiarimenti sul regime forfettario, ti consigliamo di visitare il nostro blog e dare un’occhiata ai nostri articoli.

Arriviamo alla tua ultima domanda:

Che cos’è la gestione separata INPS?

Sinteticamente ti diciamo che la Gestione separata INPS è la cassa di previdenza per i liberi professionisti che non appartengono ad un Ordine o ad un Albo.
Permette di pagare i contributi in percentuale in base ai redditi effettivamente incassati.
Per il 2017 l’aliquota ordinaria è del 25,72%.

Come detto all’inizio di questo contributo però, l’attività di corsi di formazione a nostro parere non può essere svolta con un inquadramento da libero professionista.
Anche se come eccezione possiamo considerare il caso di un libero professionista che come attività marginale e secondaria, rispetto alla sua professione, svolge talvolta anche dei corsi di formazione.
In questo caso, se i corsi di formazione sono attinenti alla sua professione, non sarà necessario aprire uan posizione in camera di commercio.

Cordiali saluti

Lo Staff di regimeminimi.com

Approfondimenti sui temi trattati

Se vuoi approfondire e comprendere meglio il regime forfettario ti suggeriamo l'acquisto di questo libro. Il costo è di soli 28 € e la lettura si fa apprezzare per la chiarezza con la quale sono trattati i temi fondamentali. Prende in esame il forfettario per gli autonomi, i professionisti e le piccole realtà imprenditoriali e commerciali. Il volume ha un giusto taglio operativo e grazie al supporto di esempi di calcolo e casi concreti è veramente godibile. Dai requisiti, alle le modalità di accesso ai soggetti esclusi tutto è affrontato in modo semplice e chiaro.

Se finalmente hai deciso di aprire una startup innovativa, o vuoi avere una serie di spunti per creare un nuovo lavoro, ti segnaliamo alcuni libri veramente interessanti e pieni di spunti ed idee.

Startup digitali & PMI innovative, analizza la situazione degli imprenditori in Italia, 8 su 10 falliscono entro i primi 18 mesi. Il libro analizza le differenze tra chi riesce e chi fallisce, ed aiuta manager e imprenditori a vincere.
Raccoglie tecniche, strategie, case history di chi ha fatto successo. Gli autori, imprenditori di se stessi hanno una esperienza ventennale ed hanno inserito le loro conoscenze e competenze. Consigliato.

Startup. Sogna, credici, realizza. Dall'idea al successo è scritto da quattro giornalisti che ogni giorno si confrontano con queste tematiche, è una guida essenziale per chi vuole creare una startup. I dieci capitoli del libro, sono veramente interessanti e contiene le interviste esclusive ai founder di startup mondiali, da Airbnb a Candy Crush.

Fattura elettronica

Sei preoccupato dall’obbligo della fattura elettronica?
Grazie al nostro servizio inviare e ricevere fatture sarà semplice!
Ti forniamo assistenza specialistica con un servizio Chiavi in Mano a norma di legge. Contattaci per ulteriori informazioni.

Risparmia con il regime forfettario

Il Regime Forfettario è vantaggioso e ti permette di risparmiare sulle tasse.
Siamo specializzati in regime forfettario e regime dei minimi e per questo motivo possiamo offrirti il prezzo migliore sul mercato!
Contabilità e dichiarazione in Regime Forfettario269 €
Contabilità e dichiarazione Regime dei Minimi269 €

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

Partita iva per corsi di formazione ultima modifica: 2017-12-02T21:47:16+00:00 da Staff

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema o inserire un quesito semplice e breve, ti rispondiamo appena possibile. Per richiedere una consulenza e per risposte veloci utilizza il servizio di assistenza.