Partita iva venditori porta a porta - regimeminimi.com

Partita iva venditori porta a porta

[Voti: 3 Media voto: 5]

Partita iva venditori porta a porta

Un nostro lettore Arnaldo di Roma, ci ha inviato una richiesta chiedendo informazioni su partita iva venditori porta a porta.
Se hai domande relative a questo argomento, puoi inserire un commento alla fine della pagina.
Per chiarimenti su altri argomenti, richiedi una consulenza gratuita ai nostri esperti oppure se preferisci la forma riservata acquista una consulenza standard o prioritaria a seconda delle tue esigenze.

Partita Iva venditori porta a porta

Buongiorno, dovrei iniziare a collaborare con una azienda che mi chiede di aprire la partita Iva come venditore porta a porta.
Mi direste tutti i costi che dovrei affrontare sia su tasse e su INPS, e specialmente come e dove aprirla.

Preciso che ho 32 anni ed non ho mai aperto la partita Iva.
Grazie per la disponibilita’

Arnaldo – Roma

RISPARMIA CON I NOSTRI PACCHETTI

Devi aprire una partita IVA in regime forfettario? Vuoi cambiare commercialista?
Hai superato il limite dei 65.000 € e cerchi una soluzione?
Abbiamo un pacchetto adatto per tutte le tue esigenze!

Scopri i nostri pacchetti

La nostra risposta ad Arnaldo

Buongiorno Arnaldo, grazie per la tua domanda su partita iva venditori porta a porta.
Il regime del venditore porta a porta rientra tra i regimi speciali ai fini Iva.

Ricordiamo che lo svolgimento di questa particolare attività comporta l’esclusione dall’ applicazione di regimi agevolati come il regime forfettario o il regime dei minimi.
La determinazione delle imposte da versare è particolare e la riportiamo di seguito.

Sulle provvigioni che andrai ad incassare ti sarà applicato una ritenuta a titolo d’imposta del 23%, che sarà versata direttamente dal datore di lavoro.
La ritenuta non sarà calcolata però sulle provvigioni lorde, ma al netto della deduzione forfettaria del 22% per i costi sostenuti durante l’attività.
Quindi la ritenuta sarà applicata sul 78% delle provvigioni lorde.

Per quanto riguarda i contributi previdenziali, il venditore porta a porta dovrà iscriversi alla gestione separata INPS e sarà soggetto ad una contribuzione del 32,72%. Due terzi saranno a carico direttamente del datore di lavoro, mentre un terzo (il 10,907%) sono trattenuti sulle provvigioni al lavoratore.

In definitiva un venditore porta a porta che si trova ad incassare 25.000€ + IVA di provvigioni, vedrà trattenersi i seguenti importi:

25.000€ x 78% = 19.500€ provvigioni nette
19.500 x 23% = 4.485€ ritenuta a titolo di imposta
19.500 x 10,907% = 2.126,87€ contributi trattenuti sulle provvigioni

Totale reddito al netto della tassazione = 25.000 – 4.485 – 2.126,87 = 18.388,13€

Per quanto riguarda l’apertura della partita iva, avrai bisogno dell’aiuto di un consulente fiscale.

Cordiali saluti

Lo Staff di regimeminimi.com

Se hai la necessità di approfondire il regime forfettario con le novità sulla flat tax ti consigliamo la lettura del libro Regime forfettario e contabilità semplificata 2019 di Salvatore Giordano. 

Nel caso per la tua attività ti occupi di commercio elettronico devi leggere il libro Ecommerce marketing & vendite.
Edito da edito da Hoepli, il libro di Francesco Antonacci contiene molti strumenti e strategie per vendere online.
E' un testo ben fatto e contiene tanti spunti interessanti per promuovere e aumentare il tuo business on line.

Amazon Echo Show


La casa intelligente con Echo Show Echo Show si connette ad Alexa!

 

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

10 Comments

  1. Avatar Francesca 25 Gennaio 2018
    • Sysadmin Staff 25 Gennaio 2018
  2. Avatar Fabrizio 25 Gennaio 2019
    • Sysadmin Staff 29 Gennaio 2019
  3. Avatar Angelo Mila 4 Settembre 2019
    • Staff Staff 11 Settembre 2019
  4. Avatar Antonio 5 Settembre 2019
    • Staff Staff 11 Settembre 2019
  5. Avatar Nicoletta Bonacina 10 Ottobre 2019
    • Staff Staff 10 Ottobre 2019

Inserisci il tuo commento

Gentile lettore, i commenti non sono consulenze, sono richieste di chiarimento sugli argomenti del post.
Sul nostro blog sono moderati, prima di essere pubblicati richiedono la nostra verifica ed approvazione. Devono essere brevi, in tema con il post e contenere una sola domanda formulata in modo chiaro. In caso contrario verranno cestinati.
Se desideri una consulenza utilizza il servizio di consulenza tramite questo link.

Hai bisogno di info sui nostri servizi? whatsapp