Plusvalenze beni strumentali regime minimi

[Voti: 3 Media voto: 5]
Home > L'esperto risponde > Plusvalenze beni strumentali regime minimi

Plusvalenze beni strumentali regime minimi

Una nostra lettrice Fiorenza di Genova, ci ha inviato una richiesta sulle plusvalenze beni strumentali regime minimi.
Se hai domande relative a questo argomento, puoi inserire un commento alla fine della pagina.
Per chiarimenti su altri argomenti, richiedi una consulenza gratuita ai nostri esperti oppure se preferisci la forma riservata acquista una consulenza standard o prioritaria a seconda delle tue esigenze.

Plusvalenze beni strumentali regime minimi

Buonasera, sono un NCC (noleggio auto con conducente) ed ho la Partiva Iva nel regime dei minimi 3°anno.
Quest’anno ho venduto la macchina ncc e ne ho acquistata una più recente.

Quando ho venduto la macchina ho fatto una fattura di 9.800 euro corrispondente alla somma che mi è stata versata sul c/c della mia azienda.

Vorrei sapere se questa fattura devo sommarla alle altre fatture attive che ho emesso e contribuisce al raggiungimento dei 30.000 euro annuali che non devo superare per rimanere nel regime dei minimi
Grazie.

Fiorenza – Genova

amazon prime dayAmazon Moda
sconti fino al 60% approfitta delle offerte!

Richiesta preventivo

Il nostro staff è composto da commercialisti, richiedici un preventivo per la tua attività senza impegno.
Apertura partita Iva, Dichiarazione redditi, variazione dati alla CCIIA, aggiunta codice Ateco sono alcuni dei nostri servizi online.

Richiedi un preventivo

Hai bisogno di assistenza fiscale?

Vuoi aprire la partita IVA in regime forfettario? Hai domande su fisco e contabilità?
Invia la tua domanda al nostro servizio di consulenza online!

Servizio consulenze

La nostra risposta a Fiorenza

Buongiorno Fiorenza, grazie per la tua domanda sulle plusvalenze beni strumentali regime minimi.
L’argomento che ci proponi è molto interessante e ci consente di rispondere anche a molti altri lettori che in questo periodo ci stanno presentando quesiti su questo argomento.
Le plusvalenze ottenute nel regime dei minimi concorrono alla formazione dei ricavi?

La risposta a questo quesito a nostro parere è positiva.
Per fornirti un riferimento normativo, può essere presa in considerazione la guida del regime dei minimi pubblicata dall’agenzia delle entrate.

La guida ci indica come per la determinazione dei componenti positivi di reddito debbano essere considerati:

  • i redditi derivanti dall’attività d’impresa o da lavoro autonomo secondo il principio di cassa;
  • le plsuvalenze dei beni relativi all’esercizio dell’impresa o della professione;
  • le sopravvenienze attive.

In conseguenza a quanto esposto nella guida, si considera che le plusvalenze derivanti dalla vendita di beni strumentali siano da riportare tra i componenti positivi di reddito e pertanto concorrono al rispetto del limite di 30.000€ di ricavi.

E’ opportuno fare una precisazione, qualora la plusvalenza derivi dalla vendita di un bene ad uso promiscuo, come i cosi vengono dedotti al 50%, anche le plusvalenze dovranno essere considerate al 50%.

Anche nel regime forfettario si considerano le plusvalenze e le sopravvenienze?
Al contrario del regime dei minimi la circolare 10/E del 2016 chiarisce che il comma 64 della legge 190/2014 non riporta alcun riferimento alle plusvalenze e sopravvenienze.

Pertanto testuali parole “in un ottica di maggiore semplificazione, consente di ritenere che le plusvalenze e le minusvalenze realizzate effettuate in corso di regime non abbiano alcun rilievo fiscale, anche se riferite a beni acquistati negli anni che hanno preceduto l’adozione del regime forfettario. Inoltre, non assumono rilevanza neppure le sopravvenienze sia attive che passive.”

In definitiva:

  • nel regime dei minimi legge 244/2007 si considerano tra i componenti positivi anche le plusvalenze e le sopravvenienze;
  • nel regime forfettario legge 190/2014 non si considerano le plusvalenze e le sopravvenienze.

Cordiali saluti

Lo Staff di regimeminimi.com

Se hai la necessità di approfondire il regime forfettario con le novità sulla flat tax ti consigliamo la lettura del libro Regime forfettario e contabilità semplificata 2019 di Salvatore Giordano. 

Nel caso per la tua attività ti occupi di commercio elettronico devi leggere il libro Ecommerce marketing & vendite.
Edito da edito da Hoepli, il libro di Francesco Antonacci contiene molti strumenti e strategie per vendere online.
E' un testo ben fatto e contiene tanti spunti interessanti per promuovere e aumentare il tuo business on line.

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

6 Comments

  1. Avatar Fiorenza 5 Dicembre 2017
    • Sysadmin Staff 5 Dicembre 2017
  2. Avatar Stefano 8 Aprile 2018
    • Sysadmin Staff 9 Aprile 2018
      • Avatar Stefano 9 Aprile 2018
        • Sysadmin Staff 11 Aprile 2018

Inserisci il tuo commento

Gentile lettore, i commenti non sono consulenze, sono richieste di chiarimento sugli argomenti del post.
Sul nostro blog sono moderati, prima di essere pubblicati richiedono la nostra verifica ed approvazione. Devono essere brevi, in tema con il post e contenere una sola domanda formulata in modo chiaro. In caso contrario verranno cestinati.
Se desideri una consulenza utilizza il servizio di consulenza tramite questo link.