Plusvalenze beni strumentali regime minimi

[Voti: 2 Media voto: 5]
Plusvalenze beni strumentali regime minimi

Una nostra lettrice Fiorenza di Genova, ci ha inviato una richiesta sulle plusvalenze beni strumentali regime minimi.
Se hai domande relative a questo argomento, puoi inserire un commento alla fine della pagina.
Per chiarimenti su altri argomenti, richiedi una consulenza gratuita ai nostri esperti oppure se preferisci la forma riservata acquista una consulenza standard o prioritaria a seconda delle tue esigenze.

Plusvalenze beni strumentali regime minimi

Buonasera, sono un NCC (noleggio auto con conducente) ed ho la Partiva Iva nel regime dei minimi 3°anno.
Quest’anno ho venduto la macchina ncc e ne ho acquistata una più recente.

Quando ho venduto la macchina ho fatto una fattura di 9.800 euro corrispondente alla somma che mi è stata versata sul c/c della mia azienda.

Vorrei sapere se questa fattura devo sommarla alle altre fatture attive che ho emesso e contribuisce al raggiungimento dei 30.000 euro annuali che non devo superare per rimanere nel regime dei minimi
Grazie.

Fiorenza – Genova

I nostri servizi per la tua attività

Apriamo la tua Partita Iva o la tua società mantenendoti aggiornato su adempimenti e scadenze fiscali.
Curiamo la tua contabilità, ti suggeriamo come risparmiare,  inviamo la tua dichiarazione dei redditi e molto altro.

Consulta il nostro listino dei prezzi e scegli il servizio per le tue esigenze.
Gestione completa in regime dei minimi o forfettario a soli 199 € all'anno!
Contabilità in semplificato a soli 60 € al mese.

La nostra risposta a Fiorenza

Buongiorno Fiorenza, grazie per la tua domanda sulle plusvalenze beni strumentali regime minimi.
L’argomento che ci proponi è molto interessante e ci consente di rispondere anche a molti altri lettori che in questo periodo ci stanno presentando quesiti su questo argomento.
Le plusvalenze ottenute nel regime dei minimi concorrono alla formazione dei ricavi?

La risposta a questo quesito a nostro parere è positiva.
Per fornirti un riferimento normativo, può essere presa in considerazione la guida del regime dei minimi pubblicata dall’agenzia delle entrate.

La guida ci indica come per la determinazione dei componenti positivi di reddito debbano essere considerati:

  • i redditi derivanti dall’attività d’impresa o da lavoro autonomo secondo il principio di cassa;
  • le plsuvalenze dei beni relativi all’esercizio dell’impresa o della professione;
  • le sopravvenienze attive.

In conseguenza a quanto esposto nella guida, si considera che le plusvalenze derivanti dalla vendita di beni strumentali siano da riportare tra i componenti positivi di reddito e pertanto concorrono al rispetto del limite di 30.000€ di ricavi.

E’ opportuno fare una precisazione, qualora la plusvalenza derivi dalla vendita di un bene ad uso promiscuo, come i cosi vengono dedotti al 50%, anche le plusvalenze dovranno essere considerate al 50%.

Anche nel regime forfettario si considerano le plusvalenze e le sopravvenienze?
Al contrario del regime dei minimi la circolare 10/E del 2016 chiarisce che il comma 64 della legge 190/2014 non riporta alcun riferimento alle plusvalenze e sopravvenienze.

Pertanto testuali parole “in un ottica di maggiore semplificazione, consente di ritenere che le plusvalenze e le minusvalenze realizzate effettuate in corso di regime non abbiano alcun rilievo fiscale, anche se riferite a beni acquistati negli anni che hanno preceduto l’adozione del regime forfettario. Inoltre, non assumono rilevanza neppure le sopravvenienze sia attive che passive.”

In definitiva:

  • nel regime dei minimi legge 244/2007 si considerano tra i componenti positivi anche le plusvalenze e le sopravvenienze;
  • nel regime forfettario legge 190/2014 non si considerano le plusvalenze e le sopravvenienze.

Cordiali saluti

Lo Staff di regimeminimi.com

Approfondimenti sui temi trattati

Se vuoi approfondire e comprendere meglio il regime forfettario ti suggeriamo l'acquisto di questo libro. Il costo è di soli 28 € e la lettura si fa apprezzare per la chiarezza con la quale sono trattati i temi fondamentali. Prende in esame il forfettario per gli autonomi, i professionisti e le piccole realtà imprenditoriali e commerciali. Il volume ha un giusto taglio operativo e grazie al supporto di esempi di calcolo e casi concreti è veramente godibile. Dai requisiti, alle le modalità di accesso ai soggetti esclusi tutto è affrontato in modo semplice e chiaro.

Se finalmente hai deciso di aprire una startup innovativa, o vuoi avere una serie di spunti per creare un nuovo lavoro, ti segnaliamo alcuni libri veramente interessanti e pieni di spunti ed idee.

Startup digitali & PMI innovative, analizza la situazione degli imprenditori in Italia, 8 su 10 falliscono entro i primi 18 mesi. Il libro analizza le differenze tra chi riesce e chi fallisce, ed aiuta manager e imprenditori a vincere.
Raccoglie tecniche, strategie, case history di chi ha fatto successo. Gli autori, imprenditori di se stessi hanno una esperienza ventennale ed hanno inserito le loro conoscenze e competenze. Consigliato.

Startup. Sogna, credici, realizza. Dall'idea al successo è scritto da quattro giornalisti che ogni giorno si confrontano con queste tematiche, è una guida essenziale per chi vuole creare una startup. I dieci capitoli del libro, sono veramente interessanti e contiene le interviste esclusive ai founder di startup mondiali, da Airbnb a Candy Crush.

Risparmia con il regime forfettario

Forse non sai che per la tua attività, se applicabile, il regime forfettario ti permette di risparmiare sulle tasse. Con il nostro servizio, apriamo la tua Partita Iva, ti aggiorniamo su adempimenti e scadenze, curiamo la tua contabilità, ti suggeriamo come risparmiare,  inviamo la tua dichiarazione dei redditi e molto altro. Consulta il nostro listino dei prezzi e scegli il servizio per le tue esigenze. Un esempio gestione completa in regime dei minimi o forfettario a solo 199 € all'anno!

Il servizio di consulenze

Se hai bisogno di una consulenza, scegli il servizio più adatto alle tue esigenze:
Standard 23,99 € + Iva - risposta in forma privata entro 3 giorni lavorativi.
Prioritaria 33,99 € + Iva - risposta in forma privata entro 1 giorno lavorativo.
Gratuita - risposta pubblica sulle pagine del nostro blog.

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

Plusvalenze beni strumentali regime minimi ultima modifica: 2017-12-05T12:47:58+00:00 da Staff

2 Comments

  1. Fiorenza 5 dicembre 2017
    • Staff 5 dicembre 2017

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, o premendo sul pulsante "Accetto" acconsenti all’uso dei cookie. Cookies policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi