Il regime di contabilità semplificata - regimeminimi

Regime di contabilità semplificata

[Voti: 41 Media voto: 5]
Home > Fisco e Tasse > Regime di contabilità semplificataregime di contabilità semplificata

Hai una attività con partita IVA ed hai superato il limite dei 65.000 euro previsti per il forfettario? Fai impresa tramite una società come una Sas o una Snc?
In questo caso sei sicuramente interessato ad approfondire il regime contabilità semplificata che applichi per la tua contabilità
Forse sei anche alla ricerca di un modo per risparmiare sui costi di un commercialista tradizionale.
Con il nostro pacchetto per la Contabilità in semplificata puoi scegliere tra canone mensile, semestrale o annuale, ne parliamo più avanti.

Nel contributo di oggi, trovi le risposte a queste domande che ti stai ponendo.
Innanzitutto il semplificato, dalla riforma degli anni settanta, è il regime più utilizzato dalle micro aziende.
Oggi se non superi il tetto dei 65.000 € in molti casi risulta più conveniente applicare il forfettario.

Ne parliamo ampiamente in altri contributi sul nostro blog, più avanti ti indichiamo il link alle guide disponibili.
Mettiti comodo ed analizziamo insieme gli aspetti più rilevanti e soprattutto come risparmiare sul costo di gestione fiscale per la tua attività.

RISPARMIA CON I NOSTRI PACCHETTI

Vuoi aprire la partita IVA gratis? Devi cambiare commercialista? Ti serve la dichiarazione? Contattaci per email o Whatsapp ti richiamiamo per cercare la soluzione adatta alle tue necessità!

Guarda il listino prezzi

Regime di contabilità semplificata

Il fisco da sempre agevola i piccoli imprenditori permettendo loro di adottare un regime fiscale che sia più semplice di quello ordinario.
Come già detto, se superi i 65.000 € non puoi più adottare il regime forfettario ma passare in regime semplificato.
Ti ricordiamo che l’art. 18 del dpr 600/1973 tratta proprio questo.

Il regime di contabilità semplificato puoi adottarlo sia in caso tu di attività d’impresa sia per svolgere un attività come libero professionista.
Anche se è una questione prettamente tecnica il regime semplificato dal 01/01/2017 adotta il criterio di cassa.
Come conoscere se un soggetto può adottare il regime semplificato in alternativa a quello ordinario?
Fondamentalmente, vi sono due requisiti da rispettare, un requisito soggettivo e un requisito oggettivo.

Il requisito soggettivo

Il requisito soggettivo, riguarda la veste giuridica con cui eserciti attività di impresa o libero professionale.
Puoi adottare il regime di contabilità semplificata se hai una società di questo tipo:

  • S.n.c. o società in nome collettivo;
  • S.a.s. o in accomandita semplice;
  • S.d.f. o società di fatto;
  • impresa commerciale o artigianale individuale;
  • di armamento.

Nella dizione, impresa commerciale o artigianale individuale, vi rientrano anche le imprese familiari e coniugali.
Possono adottare il regime di contabilità semplificata anche tutte le partite IVA che esercitano attività di libera professione.

Se leggiamo con attenzione l’elenco precedente, risulta evidente tutte le società di capitali non possono adottare il regime semplificato.
Sono obbligate ad adottare il regime ordinario anche in caso di un volume d’affari esiguo.

La ragione di questa esclusione è semplicemente legata al fatto che le società di capitali garantiscono la responsabilità limitata ai soci.
Pertanto, dovendo rispondere unicamente con il proprio patrimonio, devono presentare periodicamente dei bilanci al registro delle imprese.
La redazione del bilancio presuppone la tenuta di una contabilità ordinaria.

Il requisito oggettivo

Dopo aver analizzato il requisito soggettivo, vediamo adesso il requisito oggettivo necessario per permettere alla tua attività di adottare il regime di contabilità semplificata.
Se la tua attività possiede il requisito soggettivo deve aver percepito ricavi annui non superiori a:

  • 400.000 €, quando ha per oggetto la prestazione di servizi;
  • 700.000 €, se per oggetto ha altre attività.

Se apri un’impresa nel corso del 2020, potrai applicare il regime di contabilità semplificata se ritieni che per il primo esercizio, rispetterai il requisito oggettivo.
Dovrai quindi avere ricavi inferiori a 400.000 € o 700.000 €, a seconda dell’attività svolta.

I vantaggi del regime di contabilità semplificata

Se possiedi i requisiti soggettivi e oggettivi per adottare il regime di contabilità semplificata, avrai diritto alle agevolazioni previste rispetto all’ordinario.
Le semplificazioni in tema di registri contabili riguardano gli esoneri dalla tenuta di:

  • libro giornale;
  • libro degli inventari;
  • scritture ausiliarie di magazzino.

Rimangono invece obbligatori, anche per i semplificati, tutti i registri ai fini Iva, il registro del corrispettivi quando previsto.
Tra tutte le semplificazioni la più importante è l’esonero dalla tenuta del libro giornale.
Cerchiamo di spiegarti il significato di questo esonero.

Devi sapere che tutte le operazioni effettuate, devono essere registrate nel libro giornale.
Sono comprese proprio tutte le operazioni, dalla più semplice come l’acquisto di un francobollo a quella più complessa come l’acquisto di un immobile.

La registrazione dei fatti gestionali nel libro giornale avviene utilizzando il metodo della partita doppia.
Proviamo a fare un esempio per capire meglio.
Se acquisti un francobollo, se alla tua impresa applichi il regime di contabilità ordinaria, devi registrare nel libro giornale il costo dell’operazione e la modalità finanziaria con cui hai saldato il debito.

Se invece applicasi il regime di contabilità semplificata non devi registrare nessuna operazione nel libro giornale.
Dovrai solo registrare il documento giustificativo di spesa nel libro Iva acquisti.
In sintesi non adottare il regime di contabilità ordinaria significa non registrare i movimenti finanziari della tua impresa.
Ti invitiamo a leggere la nostra guida al regime semplificato per approfondire questi argomenti.

Come risparmiare sulla contabilità

Se hai una piccola impresa, adottare il regime semplificato ti permette di risparmiare anche sui sui costi amministrativi di tenuta della contabilità.
Non è un mistero che gli adempimenti a cui deve lavorare un commercialista si assottigliano ed anche il suo compenso si riduce.

Ti presentiamo Pro semplificato, il pacchetto per la Gestione in semplificato. Grazie alla sua struttura modulare, paghi in base all’effettivo flusso di fatturazione che consumi.
E’ adatto per tutte le partite IVA, professionisti, ditte individuali o società di persone.Include tutto per la gestione fiscale per la tua attività e la fatturazione elettronica.
Puoi scegliere Pro semplificato con canone mensile, semestrale o annuale.

Richiedici una call video che riserviamo ai nostri clienti Business, saremo felici di illustrarti in dettaglio il servizio.

Scopri Pro Semplificato

Aprire la Partita IVA o cambiare commercialista?

1. Richiedi consulenza gratuita
2. Un nostro consulente ti chiama per spiegarti quale partita IVA è adatta e per spiegarti il nostro servizio
3. Dopo la tua conferma, attiviamo la tua Partita IVA o l'abbonamento in 24 ore

    Acconsento al trattamento dati

    Se hai la necessità di approfondire il regime forfettario con le novità sulla flat tax ti consigliamo la lettura del libro Regime forfettario e contabilità semplificata 2019 di Salvatore Giordano. 

    Nel caso per la tua attività ti occupi di commercio elettronico devi leggere il libro Ecommerce marketing & vendite.
    Edito da edito da Hoepli, il libro di Francesco Antonacci contiene molti strumenti e strategie per vendere online.
    E' un testo ben fatto e contiene tanti spunti interessanti per promuovere e aumentare il tuo business on line.

    Amazon Echo Show


    La casa intelligente con Echo Show Echo Show si connette ad Alexa
    Noi lo utilizziamo nei nostri uffici!

     

    Aiutaci a migliorare il servizio

    Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

    Inserisci un commento

    Avviso ai lettori: verranno pubblicati solo i commenti in tema al titolo della pagina per chiarimenti sui contenuti pubblicati. Se hai necessità di consulenze personali usa il servizio di assistenza. Leggi la pagina maggiori informazioni su come inserire un commento.