Regime forfettario e tirocinante

[Voti: 13 Media voto: 4.7]
Home > Fisco e Tasse > Regime forfettario e tirocinante

regime forfettario e tirocinante

Uno degli aspetti più dibattuti sui requisiti che permettono di accedere al forfettario è cosa possa succedere se il contribuente ha dei collaboratori o dipendenti.
I contribuenti forfettari possono valersi di dipendenti o collaboratori? Speriamo di fare cosa gradita a Marco N. che giorni fa ci aveva chiesto delucidazioni in merito a questo argomento che in alcuni casi può rivelarsi importante e strategico per la propria attività.

Vediamo quindi di analizzare la relazione tra regime forfettario e tirocinante e ricorda che se hai dubbi puoi scrivere nei commenti per ulteriori delucidazioni.

Legge di Bilancio 2019
Probabilmente nella Legge di Stabilità 2019 sarà implementata la cosiddetta flat tax per il regime forfettario e dei minimi. Nella versione in esame al Parlamento risultano aumentate la soglie del reddito dagli attuali 30.000 euro ai 65.000 euro con aliquote del 15% (5% per i primi 5 anni). Ti invitiamo a tornare sul nostro blog per ulteriori novità.
Vuoi aprire la Partita IVA in regime forfettario?

Aprila gratis con il nostro servizio Go!
Scegli il profilo: GO Professionista - GO Artigiano - GO Commerciante

Hai già la partita Iva?

Siamo specializzati in regime forfettario e regime dei minimi, per questo motivo ti offriamo il prezzo migliore!

Contabilità e dichiarazione in forfettario: 269 €
Contabilità e dichiarazione nei minimi: 269 €

La normativa

La normativa che disciplina il regime forfettario dispone che i contribuenti del regime possono assumere collaboratori, dipendenti o tirocinanti.
L’unica condizione è che le spese complessive per prestazioni di lavoro non eccedano i 5.000,00 € lordi annui.

Le spese suddette sono relative a lavoratori dipendenti, lavoro accessorio, collaboratori coordinati e continuativi, collaboratori a progetto, ecc.
Ovviamente il limite di 5.000,00 € deve essere considerato comprensivo dei seguenti costi relativi a:

  • retribuzione;
  • oneri sociali;
  • per i contributi assistenziali (INPS e INAIL).

I contribuenti forfettari possono avere tirocinanti?

Prima di analizzare gli effetti che un tirocinante procura ad un’azienda o ad un professionista, ricordiamo che il tirocinio non prevede un contratto di lavoro.
Infatti è soltanto finalizzato ad acquisire esperienza lavorativa.

Che cos’è quindi il tirocinio?

Il tirocinio è dunque un’esperienza formativa e di orientamento, un’opportunità di inserimento temporaneo nel mondo del lavoro (presso aziende pubbliche e private).
Inoltre è sicuramente un modo per mettersi alla prova nell’orientare o verificare le proprie scelte professionali.
Proprio per queste caratteristiche il tirocinio non prevede il sorgere di obblighi retributivi e previdenziali.
Non obbliga nemmeno l’azienda ad assumere il tirocinante al termine dell’esperienza.

Una delle domande più ricorrenti è dunque se la presenza di un tirocinante sia incompatibile con il mantenimento del regime forfettario.
La questione era già stata sollevata in presenza di un dottore commercialista minimo con un tirocinante.
In quel caso, si ero dedotto che dal rapporto di tirocinio non può derivare alcun rapporto di lavoro di impiego o di collaborazione, ciò per l’evidente natura formativa.
Questo vale anche per il contribuente forfettario.
Infine, il rapporto di praticantato è considerato come periodo di apprendimento professionale.
Pertanto, anche se si dovesse riconoscere al soggetto interessato un rimborso spese, il rapporto non sembra possa essere qualificato come rapporto di collaborazione.

In conclusione, il professionista che si avvale del predetto regime ed ha iniziato un rapporto di tirocinio professionale, può continuare ad avvalersi del regime agevolato.

Capire il regime forfettario

Se vuoi approfondire e comprendere meglio il regime forfettario ti suggeriamo di comprare questo libro. Il costo è irrisorio solo 28 € e la lettura si fa apprezzare per la chiarezza con la quale sono trattati i temi fondamentali. Giunto ormai alla quarta edizione, prende in esame il forfettario per gli autonomi, i professionisti e le piccole realtà imprenditoriali e commerciali. Il volume ha un giusto taglio operativo e grazie al supporto di esempi di calcolo e casi concreti è veramente godibile. Dai requisiti, alle le modalità di accesso ai soggetti esclusi tutto è affrontato in modo semplice e chiaro. Visto il prezzo lo consigliamo senza riserve.

Fattura elettronica

Sei preoccupato dall’obbligo della fattura elettronica?
Grazie al nostro servizio inviare e ricevere fatture sarà semplice!
Ti forniamo assistenza specialistica con un servizio Chiavi in Mano a norma di legge. Contattaci per ulteriori informazioni.

Risparmia con il regime forfettario

Il Regime Forfettario è vantaggioso e ti permette di risparmiare sulle tasse.
Siamo specializzati in regime forfettario e regime dei minimi e per questo motivo possiamo offrirti il prezzo migliore sul mercato!
Contabilità e dichiarazione in Regime Forfettario269 €
Contabilità e dichiarazione Regime dei Minimi269 €

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

Regime forfettario e tirocinante ultima modifica: 2017-01-04T17:20:00+00:00 da Staff

2 Comments

  1. Silvia 14 marzo 2018
    • Staff 16 marzo 2018

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema o inserire un quesito semplice e breve, ti rispondiamo appena possibile. Per richiedere una consulenza e per risposte veloci utilizza il servizio di assistenza.