Spese regime dei minimi

[Voti: 2 Media voto: 5]

spese regime dei minimi

Una nostra lettrice Daniela di Firenze ci chiede maggiori informazioni in merito a spese regime dei minimi.
Ti invitiamo a scrivere nei commenti se anche tu hai domande relative a questo argomento.
Se hai un argomento di tuo interesse richiedi la tua consulenza gratuita ai nostri esperti.

Spese regime dei minimi

Buongiorno! Sono un avvocato iscritto ai regimi dei minimi con iscrizione alla cassa forense.
Presso lo studio dove esercito (che non è la mia abitazione) pago le bollette telefoniche di rete fissa e bollette gas e luce intestate però ad altro avvocato (un collega dello studio) dividendole quindi con gli altri che occupano lo studio. chiedo se posso dedurre tali spese considerando però che non ho un contratto d’affitto oneroso e che l’utenza non è intestata a me.

Grazie

Daniela – Firenze

Amazon Echo Show


Crea la casa intelligente con Echo Show si connette ad Alexa!
Echo Show
Audio di ottima qualità e brillante schermo HD da 10"

Richiedici preventivo

Il nostro staff è composto da commercialisti, richiedici un preventivo per la tua attività senza impegno.
Apertura partita Iva, Dichiarazione redditi, variazione dati alla CCIIA, aggiunta codice Ateco sono alcuni dei nostri servizi online.

Richiedi un preventivo

La nostra risposta a Daniela

Buonasera Daniela, grazie per la tua domanda relativa a spese regime dei minimi.
La tua situazione è molto ricorrente nel panorama delle professioni intellettuali italiane dove la location (contratto di affitto e utenze) è intestata ad un professionista ma, nei fatti, presso la stessa esercitano più professionisti.

Sotto l’aspetto meramente operativo il rimborso spese al professionista intestario vedrà l’emissione da parte di quest’ultimo di una fattura con dicitura “Rimborso spese forfettarie per il mese di …..”.

Nostro parere è che tale fattura sia assoggettata ad Iva ma non veda l’applicazione del cap.
Sotto l’aspetto fiscale per il professionista intestatario la suddetta fattura rappresenta un rettifica ai costi sostenuti ed a lui imputati mentre per i professionisti c.d. ospiti un costo inerente la professione.

Come accennato dalla tua domanda esiste in effetti il dubbio che tali costi possano superare un presupposto obbligatorio: il principio di inerenza.
Secondo il nostro avviso anche tale ultima condizione può essere agevolmente superata se il professionista ospite riesce a dimostrare l’effettivo svolgimento della sua vita professionale presso l’ufficio del collega intestatario.

Nel caso di avvocati, notoriamente domiciliatari di atti processuali, il principio di inerenza sembra facilmente dimostrabile.

Un saluto

Lo Staff di regimeminimi.com

Se hai la necessità di approfondire il regime forfettario con le novità sulla flat tax ti consigliamo la lettura del libro Regime forfettario e contabilità semplificata 2019 di Salvatore Giordano. 

Nel caso per la tua attività ti occupi di commercio elettronico devi leggere il libro Ecommerce marketing & vendite.
Edito da edito da Hoepli, il libro di Francesco Antonacci contiene molti strumenti e strategie per vendere online.
E' un testo ben fatto e contiene tanti spunti interessanti per promuovere e aumentare il tuo business on line.

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

4 Comments

  1. Avatar Giulia 10 Ottobre 2017
    • Sysadmin Staff 11 Ottobre 2017
  2. Avatar Paola 8 Febbraio 2019
    • Sysadmin Staff 12 Febbraio 2019

Inserisci il tuo commento

Gentile lettore, i commenti non sono consulenze, sono richieste di chiarimento sugli argomenti del post.
Sul nostro blog sono moderati, prima di essere pubblicati richiedono la nostra verifica ed approvazione. Devono essere brevi, in tema con il post e contenere una sola domanda formulata in modo chiaro. In caso contrario verranno cestinati.
Se desideri una consulenza utilizza il servizio di consulenza tramite questo link.