Vendita auto regime minimi: costi e plusvalenze

[Voti: 5 Media voto: 5]
Home > Fisco e Tasse > Vendita auto regime minimi: costi e plusvalenze

vendita auto regime minimi costi e plusvalenze

La cessione dell’auto per coloro che adottano il regime dei minimi ha sempre provocato dibattiti e prese di posizione non omogenee tra i fiscalisti.
Cerchiamo di fare chiarezza.

La circolare nr. 73e del 2007 interveniva sulle regole per la determinazione del reddito dei contribuenti minimi.
Il comma 104 stabilisce come è costituito il reddito di impresa o di lavoro autonomo, dei soggetti che rientrano nel regime in esame.
Lo stesso risulta essere pari alla differenza tra due importi.
Ovvero tra l’ammontare dei ricavi o compensi e quello delle spese sostenute.
Entrambi si riferiscono al periodo d’imposta in esame e nell’esercizio dell’attività d’impresa o dell’arte o della professione.
Concorrono altresì alla formazione del reddito le plusvalenze e le minusvalenze dei beni relativi all’impresa o all’esercizio dell’arte o professione.

Il tuo commercialista online

Apertura della Partita Iva Gratis
Gestione contabilità 2019 con dichiarazione redditi
Conservazione digitale ed assistenza.
Guarda il nostro listino prezzi

Le plusvalenza nel regime dei minimi

Secondo il principio di cassa, il costo sostenuto per l’acquisto di beni strumentali concorre alla formazione del reddito.
E si riferisce al periodo d’imposta in cui è avvenuto il pagamento.
Quindi, la plusvalenza sarà pari all’intero corrispettivo di cessione.
Ovviamente, dovrà essere realizzata per la cessione di un bene strumentale acquistato nel periodo di vigenza del regime .
Le plusvalenze per cessione di beni strumentali concorrono integralmente alla formazione del reddito.
Ti ricordiamo che deve essere riferita al periodo d’imposta in cui è percepito il corrispettivo.

In caso di cessione di beni strumentali acquistati in periodi precedenti rispetto a quello dal quale decorre il regime dei minimi?
L’eventuale plusvalenza o minusvalenza è determinata diversamente.
Infatti viene calcolata sulla base della differenza tra il corrispettivo conseguito e il costo non ammortizzato.
(Ai sensi degli articolo 86 e 101 del Tuir.)
Per costo non ammortizzato si intende il valore risultante alla fine dell’esercizio precedente a quello dal quale decorre il regime.

La vendita dell’auto per il contribuente nel regime dei minimi

Dicevamo all’inizio che la disciplina fiscale della vendita dell’auto, quale bene strumentale, per il contribuente minimo è atto gestorio che non trova concordi i fiscalisti.
I problemi di lettura fiscale di questo atto, sorgono perché nel regime dei minimi non esiste una disposizione analoga all’articolo 164 del Tuir.
La quale consente la riduzione della percentuale di imponibilità della plusvalenza realizzata, nell’ipotesi in cui la rivendita riguardi un bene il cui costo è stato dedotto in misura parziale all’atto dell’acquisto.
Si può ritenere che anche il plusvalore tassato in sede di alienazione di tale bene debba rilevare nella medesima percentuale ridotta. (50% nel caso dell’auto a uso promiscuo)

Un saluto – Team regimeminimi.com

Se sei interessato alle vendite online, all'e-commerce ed alle strategie marketing, ti suggeriamo alcuni libri che puoi acquistare online per approfondire gli argomenti.

Oggi l'ecommerce è un'attività che abbraccia mercati di ogni tipo e dimensione. La grande maggioranza dei progetti, sono stati creati senza una strategia efficace e senza nemmeno proporsi obiettivi misurabili.
Il libro spiega come creare un progetto che funzioni davvero, come scegliere i consulenti ed i partner adatti.
Se stai pensando di avviare il tuo ecommerce è uno dei libri consigliati per per schiarirti le idee e creare un progetto online per espandere il tuo business.

Questo libro rappresenta una sorta di vademecum per tutti coloro che vogliono aprire un’attività e fare impresa in Italia alla luce delle evidenti difficoltà.
Nato da un progetto tra le colline del Chianti Mad in Italy ha l'obiettivo di valorizzare il coraggio italico dell'imprenditore pazzo. Sono contenuti molti esempi pratici di impresa di successo in Italia. Veramente consigliato.

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

Leave a Reply