Aprire partita iva come estetista

[Voti: 7 Media voto: 5]

Aprire partita iva come estetista

Una nostra lettrice Selenia di Enna, ci ha inviato una richiesta chiedendo informazioni su come aprire partita iva come estetista.
Se hai domande relative a questo argomento, puoi inserire un commento alla fine della pagina.
Per chiarimenti su altri argomenti, richiedi una consulenza gratuita ai nostri esperti oppure se preferisci la forma riservata acquista una consulenza standard o prioritaria a seconda delle tue esigenze.

Aprire partita Iva come estetista

Salve, allora io vorrei aprire la partita Iva da precisare che sono un Estetista specializzata e dovrei aprirla in una casa che mi ha dato mia nonna il mio dubbio è devo chiamare ingegnere per farmi fare la scia a norma di legge o tutto questo non serve?

Selenia – Enna

Amazon Echo Show


Crea la casa intelligente con Echo Show si connette ad Alexa!
Echo Show
Audio di ottima qualità e brillante schermo HD da 10"

Richiedici preventivo

Il nostro staff è composto da commercialisti, richiedici un preventivo per la tua attività senza impegno.
Apertura partita Iva, Dichiarazione redditi, variazione dati alla CCIIA, aggiunta codice Ateco sono alcuni dei nostri servizi online.

Richiedi un preventivo

La nostra risposta a Selenia

Buongiorno Selenia, grazie per la tua domanda su come aprire partita iva come estetista.

Nel caso volessi altre informazioni sugli aspetti fiscali connessi alla attività di estetista, ti suggeriamo di leggere il nostro articolo commercialista per estetiste.

Prima di procedere alle pratiche di apertura partita Iva, ti consigliamo di informarti presso l’ufficio SUAP del tuo comune se l’immobile dove vuoi svolgere l’attività ha le caratteristiche necessarie per essere in regola.

Non possiamo darti delle informazioni specifiche, in quanto ogni comune/provincia/regione ha il suo regolamento.
Potrebbero essere necessarie due entrate separate, una per il negozio ed una per l’abitazione.
Dopo che ti sei accertata di quanto sopra, una volta aperta partita Iva, prima di iniziare l’attività sarà necessario presentare la relativa SCIA al comune di competenza.

Ricordiamo che SCIA sta per Segnalazione Certificata di Inizio Attività.
Dove saranno comunicati anche i dati catastali dell’immobile dove si svolge l’attività.
Successivamente alla presentazione della SCIA potrai iscriverti in camera di commercio.

Tutto questo potrà essere fatto con l’aiuto di un consulente fiscale.
Se vorrai valutare anche il nostro servizio, di seguito il link per l’acquisto del pacchetto.
https://www.regimeminimi.com/prodotto/apri-partita-iva-commercianti/

Un saluto

Lo Staff di regimeminimi.com

Se hai la necessità di approfondire il regime forfettario con le novità sulla flat tax ti consigliamo la lettura del libro Regime forfettario e contabilità semplificata 2019 di Salvatore Giordano. 

Nel caso per la tua attività ti occupi di commercio elettronico devi leggere il libro Ecommerce marketing & vendite.
Edito da edito da Hoepli, il libro di Francesco Antonacci contiene molti strumenti e strategie per vendere online.
E' un testo ben fatto e contiene tanti spunti interessanti per promuovere e aumentare il tuo business on line.

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

2 Comments

  1. Avatar Angela Gasperini 13 Giugno 2019
    • Staff Staff 17 Giugno 2019

Inserisci il tuo commento

Gentile lettore, i commenti non sono consulenze, sono richieste di chiarimento sugli argomenti del post.
Sul nostro blog sono moderati, prima di essere pubblicati richiedono la nostra verifica ed approvazione. Devono essere brevi, in tema con il post e contenere una sola domanda formulata in modo chiaro. In caso contrario verranno cestinati.
Se desideri una consulenza utilizza il servizio di consulenza tramite questo link.