Associazione tra professionisti e regime forfettario

[Voti: 10 Media voto: 5]

associazione tra professionisti e regime forfettario

Un nostro lettore Matteo di Padova ci chiede maggiori informazioni in merito a associazione tra professionisti e regime forfettario.
Ti invitiamo a scrivere nei commenti se anche tu hai domande relative a questo argomento.
Se hai un argomento di tuo interesse richiedi la tua consulenza gratuita ai nostri esperti.

Associazione tra professionisti e regime forfettario

Salve, io ed altri 5 professionisti sanitari stiamo pensando di unirci in associazione.
Ci hanno detto però che questo non è compatibile con il nostro regime fiscale e che saremmo obbligati ad uscire dal regime forfettario.
E’ vero questo limite? Ci sono altre forme di associazione o similari che possiamo esplorare prima di rinunciare in partenza al nostro progetto (senza uscire dal regime forfettario)?
Grazie mille in anticipo

Matteo – Padova

Amazon Echo Show


Crea la casa intelligente con Echo Show si connette ad Alexa!
Echo Show
Audio di ottima qualità e brillante schermo HD da 10"

Richiedici preventivo

Il nostro staff è composto da commercialisti, richiedici un preventivo per la tua attività senza impegno.
Apertura partita Iva, Dichiarazione redditi, variazione dati alla CCIIA, aggiunta codice Ateco sono alcuni dei nostri servizi online.

Richiedi un preventivo

La nostra risposta a Matteo

Buonasera Matteo e grazie per la tua domanda relativa su associazione tra professionisti e regime forfettario alla quale rispondiamo molto volentieri.
Tra l’altro il tuo quesito è molto interessante perchè ci è stata rivolta molte volte anche in passato da altri professionisti quando questa rubrica non era ancora nata.

Purtroppo dobbiamo confermare che il partecipare a società di persone, che sia tra professionisti o meno, preclude l’accesso al regime forfettario.
Quanto suddetto è riportato anche dalla legge 190/2014 all’art 1 comma 57 lettera d), il quale, nell’indicare coloro che non possono applicare il regime forfettario, fa riferimento a coloro che partecipano alle società o associazioni riportate nell’ art.5 del DPR 917 del 1986.

Non ci sono forme associative alternative che potrebbero fare al caso vostro.
L’unica forma societaria che non precluderebbe il mantenimento del regime forfettario è la costituzione di una società di capitali, come le Srl.
L’alternativa principale alla soluzione da te proposta nel quesito è quella di continuare a svolgere l’attività singolarmente dividendo i costi di gestione (affitto ufficio, bollette ecc) senza costituire una forma giuridica ad hoc.

I professionisti coinvolti potrebbero così mantenere il regime forfettario.

Un saluto

Lo Staff di regimeminimi.com

Se hai la necessità di approfondire il regime forfettario con le novità sulla flat tax ti consigliamo la lettura del libro Regime forfettario e contabilità semplificata 2019 di Salvatore Giordano. 

Nel caso per la tua attività ti occupi di commercio elettronico devi leggere il libro Ecommerce marketing & vendite.
Edito da edito da Hoepli, il libro di Francesco Antonacci contiene molti strumenti e strategie per vendere online.
E' un testo ben fatto e contiene tanti spunti interessanti per promuovere e aumentare il tuo business on line.

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

16 Comments

  1. Avatar Mary 22 Marzo 2018
    • Sysadmin Staff 22 Marzo 2018
  2. Avatar Mary 22 Marzo 2018
    • Sysadmin Staff 22 Marzo 2018
  3. Avatar Rossella 31 Ottobre 2018
    • Sysadmin Staff 2 Novembre 2018
  4. Avatar Luca 4 Gennaio 2019
    • Sysadmin Staff 8 Gennaio 2019
  5. Avatar Mario 18 Gennaio 2019
    • Sysadmin Staff 18 Gennaio 2019
      • Avatar Domenico 4 Aprile 2019
        • Sysadmin Staff 8 Aprile 2019
  6. Avatar Stefania 14 Aprile 2019
    • Sysadmin Staff 15 Aprile 2019
  7. Avatar Enzo 27 Giugno 2019
    • Staff Staff 2 Luglio 2019

Inserisci il tuo commento

Gentile lettore, i commenti non sono consulenze, sono richieste di chiarimento sugli argomenti del post.
Sul nostro blog sono moderati, prima di essere pubblicati richiedono la nostra verifica ed approvazione. Devono essere brevi, in tema con il post e contenere una sola domanda formulata in modo chiaro. In caso contrario verranno cestinati.
Se desideri una consulenza utilizza il servizio di consulenza tramite questo link.