Cosa scaricare con il Regime Forfettario

[Voti: 13 Media voto: 5]
Home > Fisco e Tasse > Cosa scaricare con il Regime Forfettario

cosa scaricare con il regime forfettario

Il Regime Forfettario rappresenta oggi il modo più conveniente, per tutte le partite Iva, che non superano determinati limiti di fatturato annuale di svolgere o avviare una attività.
A differenza di altri regimi fiscali, il calcolo dei costi per l’attività è molto diverso perché segue un metodo particolare.

Per questo motivo è importante conoscere cosa scaricare con il regime forfettario per non incorrere in errori o errate valutazioni in caso di nuove attività.
Non si può scaricare i costi sostenuti ma si potranno scaricare dei costi annuali calcolati in base forfettaria.

Ma come funzionano questi costi forfettari e cosa è possibile scaricare con il regime forfettario in definitiva?
Se ci segui nella lettura di questo breve contributo, potrai scoprirlo in modo veloce.

Il tuo commercialista online
269
Gestione forfettario + apertura partita Iva
Gestione contabilità con dichiarazione redditi, conservazione digitale ed assistenza
Guarda il listino prezzi

Conoscere il regime forfettario

Come prima cosa devi sapere che il regime forfettario è stato introdotto in modo definitivo dal primo gennaio del 2016.
Garantisce a tutti gli aderenti, professionisti, artigiani e commercianti di usufruire di una serie di semplificazioni e vantaggi fiscali e contabili.

Puoi trovare maggiori informazioni riguardo questi aspetti nella nostra guida al regime forfettario.
Ti riassumiamo qui brevemente gli aspetti più importanti:

  • esenzione IVA;
  • nessuna ritenuta d’acconto;
  • imposta sostitutiva agevolata al 5% per i primi 5 anni e al 15% per i successivi;
  • semplificazione sulla tenuta della contabilità.

Ovviamente per aderire, è necessario possedere dei requisiti di accesso ben definiti e non superare determinati limiti di fatturato.
Maggiori dettagli puoi trovarli nella nostra guida che ti abbiamo già suggerito.

Cosa scaricare con il Regime Forfettario

Il regime forfettario è un regime agevolato dove il tuo reddito è determinato in via forfettaria.
I costi aziendali vengono determinati da precisi coefficienti ministeriali specificati in un apposita tabella e variabili in base al tipo di attività.

Questi coefficienti si chiamano coefficienti di redditività e si applicano al proprio fatturato annuale per determinare il reddito imponibile.

Questo sta a significare che la legge tributaria ha individuato dei coefficienti da applicare a seconda della tipologia determinando cosi la base imponibile su cui applicare l’aliquota.

Non ha quindi senso domandarsi se, adottando il regime forfettario, si possono scaricare i costi ad esempio di carburante, assicurazione, telefono o altro.
Infatti, il reddito è determinato da coefficienti ministeriali ed è del tutto insensibile ai costi sostenuti.

Esempio per un libero professionista

Prendiamo ad esempio la categoria dei liberi professionisti.
Il regime forfettario prevede un coefficiente di redditività pari al 78%.

Questo ci indica che, ipotizzando un fatturato annuo di 20.000 €, per la determinazione del reddito lordo si dovrà applicare un coefficiente pari al 78%.
Dai calcoli troviamo che sui 20.000 € di fatturato il reddito lordo del nostro professionista è di 15.600 €.

I restanti 4.400 €, ossia il 22% del fatturato annuo, rappresentano i costi aziendali forfettari che il professionista può scaricare.

Se sei interessato alle vendite online, all'e-commerce ed alle strategie marketing, ti suggeriamo alcuni libri che puoi acquistare online per approfondire gli argomenti.

Oggi l'ecommerce è un'attività che abbraccia mercati di ogni tipo e dimensione. La grande maggioranza dei progetti, sono stati creati senza una strategia efficace e senza nemmeno proporsi obiettivi misurabili.
Il libro spiega come creare un progetto che funzioni davvero, come scegliere i consulenti ed i partner adatti.
Se stai pensando di avviare il tuo ecommerce è uno dei libri consigliati per per schiarirti le idee e creare un progetto online per espandere il tuo business.

Questo libro rappresenta una sorta di vademecum per tutti coloro che vogliono aprire un’attività e fare impresa in Italia alla luce delle evidenti difficoltà.
Nato da un progetto tra le colline del Chianti Mad in Italy ha l'obiettivo di valorizzare il coraggio italico dell'imprenditore pazzo. Sono contenuti molti esempi pratici di impresa di successo in Italia. Veramente consigliato.

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

Leave a Reply