Come aprire una startup innovativa

[Voti: 2 Media voto: 5]

come aprire una startup innovativa

Come aprire una startup innovativa senza notaio

Se la tua aspirazione è quella di fare impresa e proporre la tua idea di business l’argomento di oggi potrebbe essere molto interessante.
Dal 20 Luglio 2016 è possibile aprire una startup innovativa senza dover ricorrere ad un notaio, si hai capito bene, puoi costituire una società di capitali ed iscriverla nella sezione speciale del registro delle imprese con lo status di start up innovativa.

Adesso che sei a conoscenza di questa bellissima opportunità, sarai interessato a come aprire una startup innovativa direttamente online spendendo veramente un cifra contenuta e risparmiare i soldi del notaio. Ti anticipiamo subito che questo è possibile grazie ad una procedura standardizzata che deve essere inoltrata telematicamente alla Camera di Commercio.
L’invio potrà essere effettuato direttamente dai soci, che devono essere muniti della firma digitale per poter firmare la pratica.
Nel caso qualcuno ne fosse sprovvisto, è possibile procurarsela velocemente in modo abbastanza semplice.

Diventa nostro cliente

Realizza il tuo progetto, apri la tua attività con noi! leggi i pareri dei clienti ...
Apri una Startup innovativa o la Partita Iva con il nostro servizio da 50 €

Per risparmiare sul commercialista, passa con noi, contabilità, dichiarazione redditi, assistenza standard, è tutto compreso!
Forfettari e Minimi 199 € Semplificati 499 €  il listino ...

Come è nata la costituzione online delle startup innovative

Vediamo come nasce la possibilità di creare una startup innovativa direttamente online.
Tutto nasce con un decreto atteso dal 16 Febbraio e firmato dal Ministro per lo Sviluppo economico Federica Guidi solo a metà Luglio.
La pubblicazione del decreto è stata successivamente confermata anche sul sito del Mise tramite un Comunicato:

il decreto introduce la possibilità di costituire una startup innovativa, definita ai sensi dell’articolo 25 del decreto-legge 199/2012 e successive modificazioni, mediante un modello standard con firma digitale, ferma restando la possibilità di costituire la società per atto pubblico.

Con un decreto direttoriale ad hoc è stato stabilito il modello informatico e la modulistica per aprire una startup innovativa in modo gratuito, senza dover recarsi da un notaio.
L’intervento è mirato a incentivare la costituzione di imprese innovative, riducendo di conseguenza tempistiche e burocrazia.

Come aprire una startup innovativa online

Cominciamo a vedere l’aspetto più interessante della questione, e vediamo come aprire una startup innovativa direttamente online.
Il primo passo che devi fare è registrarti sulla piattaforma messa a disposizione dal Ministero.
Una volta avvenuta la registrazione potrai compilare Atto costitutivo e Statuto.

Con la firma digitale, vengono firmati i modelli redatti tramite la apposita piattaforma startup.registroimprese e successivamente inviati al Registro imprese competente.
La Camera di Commercio, dopo una verifica formale della documentazione ricevuta, provvederà all’iscrizione nell’apposito registro delle startup innovative.
Vediamo di chiarire, per chi non lo avesse ben chiaro, cos’è una startup innovativa e perché è conveniente adottare una soluzione di questo genere.

È una società di capitali costituita, anche in forma cooperativa, da residenti in Italia o in un altro paese membro a patto che abbia una sede produttiva in Italia.
Deve rispondere a determinati requisiti fondamentali.
Come oggetto sociale deve avere la produzione, lo sviluppo e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico.

I requisiti principali di una startup innovativa

Vediamo adesso, quali sono i requisiti generali delle startup innovative.

  1. Deve essere costituita da non più di 60 mesi dalla data di presentazione della domanda e svolgere attività d’impresa.
  2. La sede principale deve trovarsi in Italia.
  3. A partire dal secondo anno di attività, il totale della produzione annua, così come approvato dall’ultimo bilancio approvato entro sei mesi dalla chiusura dell’esercizio, non deve superare i 5 milioni di euro.
  4. Non distribuisce e non ha distribuito utili.
  5. Ha quale oggetto sociale esclusivo, o prevalente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico.
  6. Non deve essere costituita in seguito ad una scissione societaria, fusione, cessione di azienda.

Requisiti per inserimento nel registro delle startup innovative

Per essere inserita nell’apposito registro delle startup innovative, deve presentare uno dei seguenti fondamentali requisiti:

  1. spese in ricerca e sviluppo superiori o uguali al 15% del maggior valore tra costo e valore totale della produzione della startup.
  2. 1/3 della forza lavoro in possesso di titoli di dottorato in ricerca o che svolge un dottorato presso un’università italiana o straniera, oppure in possesso di laurea e che ha svolto, da almeno tre anni, attività di ricerca certificata presso istituti di ricerca pubblici o privati. In alternativa può avvalersi di collaboratori e dipendenti con laurea magistrale, purché rappresentino almeno i 2/3 della forza lavoro;
  3. E’ titolare o depositaria o licenziataria di almeno una privativa industriale relativa ad una invenzione industriale, biotecnologica, una topografia di prodotto a semiconduttore o a una varietà vegetale , ovvero sia titolare dei diritti relativi ad un programma per elaboratore originario registrato presso il Registro delle Imprese.

In relazione al punto uno, vengono riconosciute come spese di ricerca e sviluppo, le spese relative allo sviluppo competitivo e precompetivo, come lo sviluppo del business plan, spese per incubatori, spese per la registrazione e protezione delle proprietà intellettuali.

Tutte le società di capitali che rispettano questi requisiti possono diventare startup innovative ed essere iscritte alla sezione speciale del Registro Imprese.
Basterà inviare apposita domanda con la dichiarazione del possesso dei requisiti stessi.

I vantaggi di aprire una startup innovativa

Abbiamo visto come aprire una startup innovativa in modo autonomo e senza recarsi dal notaio, direttamente online.
Ci siamo soffermati su cos’è una startup innovativa, adesso vediamo in modo sintetico un elenco dei vantaggi che derivano dall’apertura di un attività di questo tipo.

Innanzitutto è possibile costituirla e modificarla online mediante un modello elettronico standard con firma digitale  senza ricorrere al notaio.
Disciplina del lavoro ad hoc ed abbattimento degli oneri per l’avvio d’impresa, piano di incentivazione in equity.
Incentivi fiscali, introduzione del Crowdfunding, accesso semplificato al Fondo Centrale di Garanzia e sostegno nel processo di internazionalizzazione.

Probabilmente, alcuni di questi termini, potrebbero non esserti familiari, ma purtroppo in questo contesto sarebbe poco opportuno affrontarli.
Vediamo di tornare su questi argomenti nei prossimi contributi.

Come aprire una startup innovativa con noi

Anche se è possibile procedere in totale autonomia, la procedura ministeriale online potrebbe risultarti ostica o potresti incontrare difficoltà ed intoppi.
Da anni siamo al fianco di professionisti ed imprese assistendoli nella fase di startup della loro attività.
Attraverso servizi di natura fiscale e tributaria, li affianchiamo nel loro percorso lavorativo, occupandoci della gestione della contabilità.

Se desideri possiamo occuparci delle procedure e darti l’assistenza necessaria per consentirti di aprire la tua startup innovativa.
Scopri la nostra proposta, visitando la pagina dedicata al servizio.

Se finalmente hai deciso di aprire una startup innovativa, o vuoi avere una serie di spunti per creare un nuovo lavoro, ti segnaliamo alcuni libri poco costosi, ma veramente pieni di spunti ed idee.

Startup digitali & PMI innovative, analizza la situazione degli imprenditori in Italia, 8 su 10 falliscono entro i primi 18 mesi. Il libro analizza le differenze tra chi riesce e chi fallisce, ed aiuta manager e imprenditori a vincere.
Raccoglie tecniche, strategie, case history di chi ha fatto successo. Gli autori, imprenditori di se stessi hanno una esperienza ventennale ed hanno inserito le loro conoscenze e competenze. Consigliato.

Startup. Sogna, credici, realizza. Dall'idea al successo è scritto da quattro giornalisti che ogni giorno si confrontano con queste tematiche, è una guida essenziale per chi vuole creare una startup. I dieci capitoli del libro, sono veramente interessanti e contiene le interviste esclusive ai founder di startup mondiali, da Airbnb a Candy Crush.

Il tuo consulente personale

Se hai una attività o vuoi aprirne una adesso, scegli i nostri servizi, avrai un consulente sempre al tuo fianco.
Ci occupiamo di tutti i tuoi adempimenti fiscali, e ti diamo un servizio di assistenza per tutta la durata del contratto.
Per ulteriori informazioni contattaci o parla in chat con un nostro operatore.

Se non sei già cliente ed hai bisogno di una consulenza, possiamo aiutarti lo stesso!
Scegli il tipo di consulenza, descrivi la tua situazione o il tuo problema e ricevi la risposta. Vai al servizio da qui

Come aprire una startup innovativa ultima modifica: 2017-08-01T20:00:26+00:00 da Staff

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, o premendo sul pulsante "Accetto" acconsenti all’uso dei cookie. Cookies policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi