Una partita Iva per due attività

[Voti: 24 Media voto: 4.9]
Una partita Iva per due attività

Uno degli argomenti più spinosi del mondo delle partite Iva riguarda le scelte da prendere quando si esercitano più attività.
Per questo motivo analizziamo in dettaglio gli aspetti più importanti da conoscere su una partita Iva per due attività, e ti invitiamo nel caso di ulteriori dubbi ad inserire un commento alla fine dell’articolo. Dopo questa breve premessa vediamo insieme come comportarsi in questi casi.

Poniamo il caso in cui il contribuente abbia intenzione di avviare una seconda attività con codice diverso.
Innanzitutto è necessario fare una comunicazione all’Agenzia delle Entrate e, se imprenditore, alla Camera di Commercio competente entro i trenta giorni successivi alla data di inizio della seconda attività.

Come ti spieghiamo di seguito, esercitare due tipi di attività può comportare sia un trattamento fiscale unitario come, in altri casi, un trattamento fiscale separato delle stesse.
Segui le nostre indicazioni per capire le regole da applicare nel tuo caso, in caso di ulteriori dubbi contattaci e richiedi una consulenza.

I nostri servizi per la tua attività

Apriamo la tua Partita Iva o la tua società mantenendoti aggiornato su adempimenti e scadenze fiscali.
Curiamo la tua contabilità, ti suggeriamo come risparmiare,  inviamo la tua dichiarazione dei redditi e molto altro.

Consulta il nostro listino dei prezzi e scegli il servizio per le tue esigenze.
Gestione completa in regime dei minimi o forfettario a soli 199 € all'anno!
Contabilità in semplificato a soli 60 € al mese.

Una partita Iva per due attività – l’Iva

La Legge sull’Iva disciplina l’esercizio di più attività all’art. 36 dpr 633/1972.
Il comma 1 dell’art. 36 sancisce un principio generale.
I soggetti che esercitano più attività applicano l’imposta unitariamente e cumulativamente per tutte le attività, con riferimento al volume di affari complessivo.

Con una tecnica consueta per il mondo fiscale, dettato il principio generale iniziale le deroghe.
Vediamo dunque quando l’esercizio di più attività ai fini Iva comporta la separazione delle contabilità.

Quando separare le attività è un obbligo?

Vediamo insieme i quattro scenari in cui la separazione delle due attività diventa obbligatorio.
Il primo scenario si ha se il soggetto esercita contemporaneamente imprese e arti o professioni.
In questo caso l’imposta si applica separatamente per l’esercizio di imprese e per l’esercizio di arti o professioni, secondo le rispettive disposizioni e con riferimento al volume d’affari di ognuna.
Un caso tipico è il geometra che esercita anche l’attività di imprenditore edile.

Il secondo si verifica se il contribuente adotta il commercio al minuto con il metodo della ventilazione.
Il metodo della ventilazione è un metodo particolare di calcolo dell’Iva caratteristico per tutte quelle attività che cedono beni o servizi ad aliquote differenziate.
Si pensi all’attività di generi alimentari.
Un caso tipico è l’imprenditore di generi alimentari all’ingrosso che gestisce con la medesima partita Iva ha anche un’attività di commercio di generi alimentari al dettaglio.

Il terzo nasce quando il contribuente esercita contemporaneamente un’attività agricola, rientrante nel regime speciale, con altre attività.
Anche in questo caso facciamo un esempio, un perito agrario che esercita anche l’attività di imprenditore agricola usufruendo del regime speciale Iva per l’agricoltura.

Infine l’ultimo si ha se il contribuente svolge attività di spettacolo ed intrattenimento con detrazione forfetaria.

Quando separare le attività è un’opzione del contribuente?

Altre volte la separazione ai fini Iva dell’esercizio di più attività può avere natura volontaria per opzione.
Il comma 3 dell’art.36 tratta dei soggetti che esercitano più imprese o più attività, ovvero più arti o professioni, con facoltà di optare per l’applicazione separata dell’imposta relativamente ad alcuna delle attività esercitate.

Se questi imprenditori vogliono usufruire dell’opzione dovranno darne comunicazione nella dichiarazione Iva relativa all’anno precedente o nella dichiarazione di inizio dell’attività.
L’opzione ha effetto fino a quando non sia revocata e in ogni caso per almeno un triennio.

Gli adempimenti per la separazione

Tenere due contabilità separate significa eseguire i seguenti adempimenti:

  1. tenuta dei registri ordinari separatamente per ogni attività esercitata;
  2. fatturazione delle relative operazioni con adozione di una distinta serie numerica;
  3. annotazione delle relative operazioni nei registri (di cui al precedente punto 1);
  4. distinta liquidazione dell’imposta;
  5. versamento dell’imposta in modo unitario;
  6. presentazione di un’unica dichiarazione annuale composta da tanti moduli quanto sono le attività con contabilità separata.

Una partita Iva per due attività e regime forfettario

L’adozione del regime forfettario è compatibile con l’esercizio contemporaneo di più attività.
In base all’articolo 1, comma 55, lettera b, della legge 190/2014, coloro che svolgono più attività, ai fini della individuazione del limite, devono considerare i ricavi derivanti dall’attività principale.
Facciamo l’esempio di un geometra che contemporaneamente è anche imprenditore edile individuale.
In questo caso non potrà adottare il regime forfettario se i compensi da geometra sono pari a 35.000.00 € ed i ricavi dell’impresa edile zero.
Questo perché il limite soglia è pari a 30.000.00 €.

Un saluto – Staff regimeminimi.com

In Evidenza

Se sei interessato alle vendite online, all'e-commerce ed alle strategie marketing, ti suggeriamo alcuni libri che puoi acquistare online per approfondire gli argomenti.

Oggi l'ecommerce è un'attività che abbraccia mercati di ogni tipo e dimensione. La grande maggioranza dei progetti, sono stati creati senza una strategia efficace e senza nemmeno proporsi obiettivi misurabili.
Il libro spiega come creare un progetto che funzioni davvero, come scegliere i consulenti ed i partner adatti.
Se stai pensando di avviare il tuo ecommerce è uno dei libri consigliati per per schiarirti le idee e creare un progetto online per espandere il tuo business.

Questo libro rappresenta una sorta di vademecum per tutti coloro che vogliono aprire un’attività e fare impresa in Italia alla luce delle evidenti difficoltà.
Nato da un progetto tra le colline del Chianti Mad in Italy ha l'obiettivo di valorizzare il coraggio italico dell'imprenditore pazzo. Sono contenuti molti esempi pratici di impresa di successo in Italia. Veramente consigliato.

Risparmia con il regime forfettario

Forse non sai che per la tua attività, se applicabile, il regime forfettario ti permette di risparmiare sulle tasse. Con il nostro servizio, apriamo la tua Partita Iva, ti aggiorniamo su adempimenti e scadenze, curiamo la tua contabilità, ti suggeriamo come risparmiare,  inviamo la tua dichiarazione dei redditi e molto altro. Consulta il nostro listino dei prezzi e scegli il servizio per le tue esigenze. Un esempio gestione completa in regime dei minimi o forfettario a solo 199 € all'anno!

Il servizio di consulenze

Se hai bisogno di una consulenza, scegli il servizio più adatto alle tue esigenze:
Standard 23,99 € + Iva - risposta in forma privata entro 3 giorni lavorativi.
Prioritaria 33,99 € + Iva - risposta in forma privata entro 1 giorno lavorativo.
Gratuita - risposta pubblica sulle pagine del nostro blog.

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

Una partita Iva per due attività ultima modifica: 2017-03-06T16:50:44+00:00 da Staff

84 Comments

  1. valerio 30 maggio 2017
    • Staff 30 maggio 2017
  2. Paolo 5 giugno 2017
    • Staff 5 giugno 2017
  3. Federica 27 giugno 2017
    • Staff 28 giugno 2017
      • Federica 28 giugno 2017
        • Staff 28 giugno 2017
  4. Ilaria 12 luglio 2017
    • Staff 12 luglio 2017
  5. Francesco 21 luglio 2017
    • Staff 21 luglio 2017
  6. Diego Capitanio 23 luglio 2017
    • Staff 24 luglio 2017
  7. sabrina 4 agosto 2017
    • Staff 4 agosto 2017
  8. Alessandro 8 agosto 2017
    • Staff 8 agosto 2017
  9. Domenico 10 agosto 2017
    • Staff 11 agosto 2017
  10. Alessandro 11 agosto 2017
    • Staff 12 agosto 2017
  11. Franco 20 agosto 2017
    • Staff 24 agosto 2017
      • Franco 24 agosto 2017
        • Staff 6 settembre 2017
  12. Michele 22 agosto 2017
    • Staff 7 settembre 2017
  13. Domenico 31 agosto 2017
    • Staff 7 settembre 2017
  14. Giuliana 18 settembre 2017
    • Staff 19 settembre 2017
  15. Cristina 24 settembre 2017
    • Staff 26 settembre 2017
  16. Cristina 26 settembre 2017
  17. Chiara 3 ottobre 2017
    • Staff 9 ottobre 2017
  18. Iuri parlani 9 ottobre 2017
    • Staff 12 ottobre 2017
  19. Andrea 10 ottobre 2017
    • Staff 10 ottobre 2017
      • Andrea 10 ottobre 2017
        • Staff 11 ottobre 2017
  20. Simona ferrulli 25 ottobre 2017
    • Staff 26 ottobre 2017
  21. Ivana Gagliardi 28 ottobre 2017
    • Staff 7 novembre 2017
  22. ema 30 ottobre 2017
    • Staff 8 novembre 2017
  23. Lapo Bargagli Stoffi 3 novembre 2017
    • Staff 8 novembre 2017
  24. Filippo 3 novembre 2017
    • Staff 8 novembre 2017
  25. Pierluigi 6 novembre 2017
    • Staff 8 novembre 2017
  26. Simone 8 novembre 2017
    • Staff 9 novembre 2017
  27. rosa 11 novembre 2017
    • Staff 13 novembre 2017
  28. MARILENA MONTI 16 novembre 2017
    • Staff 16 novembre 2017
  29. Gianni Sirignano 16 novembre 2017
    • Staff 17 novembre 2017
  30. perla 18 novembre 2017
    • Staff 20 novembre 2017
  31. Federico 21 novembre 2017
    • Staff 22 novembre 2017
  32. Nico 27 novembre 2017
    • Staff 28 novembre 2017
      • Nico 28 novembre 2017
        • Staff 29 novembre 2017
  33. Jessica 28 novembre 2017
    • Staff 29 novembre 2017
  34. Antonio 30 novembre 2017
    • Staff 30 novembre 2017
  35. stefano posenato 1 dicembre 2017
    • Staff 4 dicembre 2017
  36. Marco N. 5 dicembre 2017
    • Staff 5 dicembre 2017
      • Marco N. 6 dicembre 2017
  37. Luca 5 dicembre 2017
    • Staff 5 dicembre 2017
  38. Antonio 12 dicembre 2017
    • Staff 13 dicembre 2017

Leave a Reply

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, o premendo sul pulsante "Accetto" acconsenti all’uso dei cookie. Cookies policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi