Commercialista disegnatore grafico - regimi minimi

Commercialista disegnatore grafico

[Voti: 19 Media voto: 5]
Home > Fisco e Tasse > Commercialista disegnatore grafico

Commercialista disegnatore grafico

Hai deciso di aprire un’attività come disegnatore grafico? Vuoi sapere come aprire la partita IVA e risparmiare con il regime forfettario? Il contributo di oggi si rivolge a tutti i lettori appassionati di grafica e di Internet che vogliono sfruttare le grandi possibilità che questo settore offre.

In particolare parliamo degli aspetti principali che vorresti chiedere ad un commercialista disegnatore grafico. Oggi il disegnatore grafico è una delle professioni emergenti della new economy e rappresentata un lavoro moderno, innovativo ed altamente creativo in grado di regalare bellissime soddisfazioni.

Se decidi di iniziare e vuoi ulteriori informazioni ed essere assistito dal nostro team per le pratiche di avvio e la gestione fiscale dell’attività richiedici una call telefonica lasciando i tuoi dati su Whatsapp.
Una nota molto importante prima di proseguire: in Italia esiste la possibilità di utilizzare il regime forfettario, un regime fiscale agevolato che ti permette di risparmiare.

Dal primo gennaio 2020, il regime forfettario ha subito una serie di modifiche previste con la nuova Legge di Stabilità. In sintesi il limite del fatturato è fissato in 65.000 € e l’aliquota dell’imposta varia dal 15% al 5% a seconda dei casi. Mettiti comodo ed in poco tempo ti spieghiamo tutto quello che c’è da sapere, buona lettura.

RISPARMIA CON I NOSTRI PACCHETTI

Vuoi aprire la partita IVA gratis? Devi cambiare commercialista? Ti serve la dichiarazione? Contattaci per email o Whatsapp ti richiamiamo per cercare la soluzione adatta alle tue necessità!

Guarda il listino prezzi

Chi è un disegnatore grafico

Come primo aspetto vediamo chi è il disegnatore e come è possibile avviare una attività di questo genere.
I compiti di un disegnatore grafico spaziano dalle agenzie pubblicitarie, alle riviste o giornali ad agenzie grafiche specializzate sia offline che sul Web.

Quando si tratta di progetti sul web il compito che il disegnatore grafico si trova ad affrontare è veramente importante. In questi casi il suo lavoro sarà determinante perché il successo della pagina o del sito web sarà decretato anche dalla qualità del suo lavoro.

Commercialista disegnatore grafico

Il disegnatore grafico può essere svolto da chiunque e può iniziare anche anche come semplice hobby.
Se invece l’attività non è più occasionale ma diventa abituale, allora è necessario aprire la Partita Iva.
Per aprirla puoi usare il nostro servizio, contattaci se hai dubbi o desideri ulteriori informazioni.

Compila ed inoltra il modello AA9-12 con una delle seguenti modalità:

  • telematicamente, attraverso gli strumenti di un consulente fiscale come regimemini.com;
  • cartacea, direttamente alla sede territoriale dell’Agenzia delle Entrate;
  • tramite raccomandata A/R

All’interno del modello AA9-12, dovrai inserire in aggiunta ai dati personali, alcuni dati specifici come la scelta della sede della propria attività, il codice Ateco corretto ed il regime fiscale adottato.

Vediamo insieme i codici Ateco più adatti per questa attività.

74.10.21 – Attività di disegnatori grafici di pagine web;

74.10.29 – Altre attività di disegnatori grafici.

Il regime forfettario

Un buon commercialista disegnatore grafico, deve informarti che esiste la possibilità di adottare il regime forfettario per avviare l’attività e risparmiare sulle tasse. Grazie al regime forfettario, un regime agevolato introdotto con la Legge n. 190/2014 questo è possibile.

Il limite dei ricavi / compensi è di 65.000 € ed il coefficiente di redditività da applicare per il calcolo delle tasse è del 78 %. L’imposta sostitutiva nel regime forfettario, è del 15% e si applica sul reddito imponibile, ma se hai i requisiti richiesti dalla legge si riduce addirittura al 5%, per i primi cinque anni!

Per aderire al regime forfettario è necessario rispettare dei requisiti ben precisi, il più importante è avere un limite di fatturato non superiore a 65.000 €. Se i requisiti sono rispettati potrai accedere al regime forfettario e risparmiare sulle tasse, pagando solo il 15%. Per ottenere un ulteriore riduzione dell’imposta al 5% per i primi 5 anni devono essere soddisfatti questi tre requisiti:

  1. nei 3 anni precedenti all’inizio dell’attività non devi aver esercitato alcuna attività di impresa, artistica o professionale sia in forma individuale che societaria;
  2. la nuova attività non deve costituire in nessun modo mera prosecuzione di attività già svolta come dipendente;
  3. nel caso venga rilevata un’attività precedentemente svolta da un altro soggetto, al 31/12 dell’anno precedente devono essere stati rispettati tutti i requisiti per l’accesso al regime forfettario.

Inoltre per i primi cinque anni di attività, l’aliquota sarà ridotta ulteriormente.
Se rispetti anche questi requisiti, pagherai solo il 5% di tasse per cinque anni e potrai finalmente fare il lavoro che ci piace! Altri due vantaggi non trascurabili, sono rappresentati dal fatto che non dovrai applicare l’Iva in fattura e non avrai obbligo di tenuta dei registri contabili.

Contributi INPS

Proseguiamo con il nostro articolo commercialista disegnatore grafico, e vediamo gli aspetti legati alla previdenza. Questa attività prevede un inquadramento come artigiano, per questo motivo dovrai iscriverti alla Gestione INPS artigiani.

L’aliquota contributiva del 2020 è pari al 24% ed il minimale contributivo è di 15.953 €.
Quindi se hai un reddito inferiore o uguale al minimale di 15.953 € sei tenuto a versare 3.828,72 suddiviso in quattro rate trimestrali.

Nel caso adotti il regime forfettario è possibile richiedere la riduzione del 35% quindi il minimale sarà di 2.496,11 . Se il reddito il minimale contributivo dovrai versare il 24% calcolato sulla quota eccedente.

E’ possibile usufruire di agevolazioni sui pagamenti nel caso rientri in una di queste due categorie:

  1. artigiani con età superiore ai 65 anni già pensionati;
  2. artigiani con età inferiore ai 21 anni.

Per la prima categoria è prevista una riduzione del 50% dei contributi dovuti, mentre la seconda categoria, godrà delle semplificazioni previste dall’art. 1, comma 2, della Legge 2 Agosto 1990, n. 233.

I pagamenti previsti devono essere effettuati tramite F24, secondo due scadenze:

  1. 18 Maggio 2020, 20 Agosto 2020, 16 Novembre 2020, 16 Febbraio 2021;
  2. entro i termini per il pagamento delle imposta sui redditi delle persone fisiche; pagamento delle quote eccedenti il minimale.

Simulazione tasse e previdenza INPS

Per comprendere meglio la tassazione prevista facciamo un semplice esempio.
Prendiamo il caso di un disegnatore grafico che nel periodo d’imposta 2019 ha fatturato 16.800 €:

Coefficiente di redditività: 78%
Imposta sostitutiva: 5%
aliquota versamento contributi 24% con riduzione del 35%
contributo di maternità 7,42 €

Reddito imponibile: 16.800 € x 78% = 13.104 €
Imposta sui redditi: 13.104 € x 5% = 655,20 €

Vediamo i contributi INPS da versare alla Cassa Artigiani

15.953 € x 24% = 3.828,72 €

a cui vanno sommati 7,44 € previsti per il contributo di maternità e si ottiene 3.836,16 €

Nel caso adotti il regime forfettario, puoi usufruire della riduzione del 35%.
In questo caso dovrai pagare contributi INPS per 2.496,11 €.
che puoi versare in 4 rate da 624,03% cadauna.

Maggiori dettagli puoi trovarli in calcolo tasse nuovo regime forfettario e nella guida al regime forfettario.

Aprire la Partita IVA o cambiare commercialista?

1. Richiedi consulenza gratuita
2. Un nostro consulente ti chiama per spiegarti quale partita IVA è adatta e per spiegarti il nostro servizio
3. Dopo la tua conferma, attiviamo la tua Partita IVA o l'abbonamento in 24 ore

    Acconsento al trattamento dati

    Se hai la necessità di approfondire il regime forfettario con le novità sulla flat tax ti consigliamo la lettura del libro Regime forfettario e contabilità semplificata 2019 di Salvatore Giordano. 

    Nel caso per la tua attività ti occupi di commercio elettronico devi leggere il libro Ecommerce marketing & vendite.
    Edito da edito da Hoepli, il libro di Francesco Antonacci contiene molti strumenti e strategie per vendere online.
    E' un testo ben fatto e contiene tanti spunti interessanti per promuovere e aumentare il tuo business on line.

    Amazon Echo Show


    La casa intelligente con Echo Show Echo Show si connette ad Alexa
    Noi lo utilizziamo nei nostri uffici!

     

    Aiutaci a migliorare il servizio

    Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

    Inserisci un commento

    Avviso ai lettori: verranno pubblicati solo i commenti in tema al titolo della pagina per chiarimenti sui contenuti pubblicati. Se hai necessità di consulenze personali usa il servizio di assistenza. Leggi la pagina maggiori informazioni su come inserire un commento.