Dipendente e partita iva

[Voti: 2 Media voto: 5]

dipendente e partita iva

La nostra lettrice Francesca di Torino ci chiede maggiori informazioni in merito a dipendente e partita iva.
Ti invitiamo a scrivere nei commenti se anche tu hai domande relative a questo argomento.
Se hai un argomento di tuo interesse richiedi la tua consulenza gratuita ai nostri esperti.

Dipendente e partita iva

Buongiorno, sono una dipendente con contratto a tempo indeterminato, il mio reddito è di circa 25000 euro pensavo di aprire una ditta individuale di ecommerce di vendita di bijoux. Desideravo sapere se potevo accedere al regime forfettario e se si quali erano i costi di apertura e tenuta con voi.
Poi per quanto riguarda i contributi INPS, sono tenuta a versare il minimo oppure no visto che già lavoro? Attendo una vostra risposta e grazie per l’attenzione.

Francesca – Torino

Il tuo commercialista online
269
Gestione forfettario + apertura partita Iva
Gestione contabilità con dichiarazione redditi, conservazione digitale ed assistenza
Guarda il listino prezzi

La nostra risposta a Francesca

Ciao Francesca, grazie per la tua domanda su dipendente e partita iva.
Ti confermiamo che potrai aprire la partita Iva nel regime forfettario, in quanto il requisito da rispettare è che il reddito da lavoro dipendente percepito nell’anno precedente non superi i 30.000.

I contributi INPS non sarai tenuta a versarli in quanto sei già coperta da una posizione previdenziale obbligatoria.
Sarà sufficiente indicare alla Camera di Commercio il n° di partita iva e della matricola INPS del tuo datore di lavoro.

Per quanto riguarda i costi di apertura e di gestione annuale con il nostro servizio ti inviamo un preventivo dettagliato all’indirizzo email che ci hai lasciato.

Un saluto

Lo Staff di regimeminimi.com

Approfondimenti sui temi trattati

Se vuoi approfondire e comprendere meglio il regime forfettario ti suggeriamo l'acquisto di questo libro. Il costo è di soli 28 € e la lettura si fa apprezzare per la chiarezza con la quale sono trattati i temi fondamentali. Prende in esame il forfettario per gli autonomi, i professionisti e le piccole realtà imprenditoriali e commerciali. Il volume ha un giusto taglio operativo e grazie al supporto di esempi di calcolo e casi concreti è veramente godibile. Dai requisiti, alle le modalità di accesso ai soggetti esclusi tutto è affrontato in modo semplice e chiaro.

Se finalmente hai deciso di aprire una startup innovativa, o vuoi avere una serie di spunti per creare un nuovo lavoro, ti segnaliamo alcuni libri veramente interessanti e pieni di spunti ed idee.

Startup digitali & PMI innovative, analizza la situazione degli imprenditori in Italia, 8 su 10 falliscono entro i primi 18 mesi. Il libro analizza le differenze tra chi riesce e chi fallisce, ed aiuta manager e imprenditori a vincere.
Raccoglie tecniche, strategie, case history di chi ha fatto successo. Gli autori, imprenditori di se stessi hanno una esperienza ventennale ed hanno inserito le loro conoscenze e competenze. Consigliato.

Startup. Sogna, credici, realizza. Dall'idea al successo è scritto da quattro giornalisti che ogni giorno si confrontano con queste tematiche, è una guida essenziale per chi vuole creare una startup. I dieci capitoli del libro, sono veramente interessanti e contiene le interviste esclusive ai founder di startup mondiali, da Airbnb a Candy Crush.

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

Leave a Reply