Regime semplificato e acconti

[Voti: 2 Media voto: 5]

regime semplificato e acconti

Un nostro lettore Francesco di Milano ci chiede maggiori informazioni in merito a regime semplificato e acconti.
Ti invitiamo a scrivere nei commenti se anche tu hai domande relative a questo argomento.
Se hai un argomento di tuo interesse richiedi la tua consulenza gratuita ai nostri esperti.

Regime semplificato e acconti

Caro staff sono Francesco T. vostro affezionato cliente da anni. Come potete immaginare i dubbi vengono sempre di domenica ed ho pensato di porvi un domanda riguardante la mia azienda tramite il vostro servizio esperto risponde.
Vengo al punto: ho sottoscritto ad ottobre 2016 un contratto per il rifacimento del tetto del capannone.
All’inizio dei lavori ho pagato un acconto pari al 10 per cento. I lavori sono iniziati nel marzo 2017 e proseguiranno fino al marzo 2018.

Vi chiedo: l’acconto versato posso considerarlo come costo nel 2016?

Francesco – Milano

Amazon Echo Show


Crea la casa intelligente con Echo Show si connette ad Alexa!
Echo Show
Audio di ottima qualità e brillante schermo HD da 10"

Richiedici preventivo

Il nostro staff è composto da commercialisti, richiedici un preventivo per la tua attività senza impegno.
Apertura partita Iva, Dichiarazione redditi, variazione dati alla CCIIA, aggiunta codice Ateco sono alcuni dei nostri servizi online.

Richiedi un preventivo

La nostra risposta a Francesco

Ciao Francesco, grazie per aver formulato la domanda sul nostro servizio l’esperto risponde.
La risposta in questo caso però è purtroppo negativa. Prime di dirti i motivi ricordati che dal 1° gennaio 2017 il regime contabile semplificato è passato da criteri di competenza ad un criterio di cassa, seppur misto.

Tutto ciò significa che i tuoi fatti gestionali riguardanti il periodo d’imposta 2016 devono essere trattati alla luce del principio di competenza.
In virtù di tale principio se hai sottoscritto un contratto per una prestazione di servizi la cui ultimazione è prevista per il 2018 e pagato un acconto pari al 10 per cento del corrispettivo pattuito nel 2016, nel periodo di imposta 2016, a norma del previgente articolo 66 del TUIR, l’acconto pagato è stato fiscalmente irrilevante.

Pertanto, è da ritenere che potrai dedurre l’intero corrispettivo della prestazione ricevuta all’atto dell’ultimazione della stessa (nell’esempio nel 2018).

Quindi, anche il maxi-canone di leasing deve essere dedotto per competenza, essendo in tal caso irrilevante il momento del pagamento.

Un saluto

Lo Staff di regimeminimi.com

Se hai la necessità di approfondire il regime forfettario con le novità sulla flat tax ti consigliamo la lettura del libro Regime forfettario e contabilità semplificata 2019 di Salvatore Giordano. 

Nel caso per la tua attività ti occupi di commercio elettronico devi leggere il libro Ecommerce marketing & vendite.
Edito da edito da Hoepli, il libro di Francesco Antonacci contiene molti strumenti e strategie per vendere online.
E' un testo ben fatto e contiene tanti spunti interessanti per promuovere e aumentare il tuo business on line.

Aiutaci a migliorare il servizio

Segnala eventuali errori o imprecisioni su questo articolo al nostro webmaster tramite la pagina dedicata

Inserisci il tuo commento

Gentile lettore, i commenti non sono consulenze, sono richieste di chiarimento sugli argomenti del post.
Sul nostro blog sono moderati, prima di essere pubblicati richiedono la nostra verifica ed approvazione. Devono essere brevi, in tema con il post e contenere una sola domanda formulata in modo chiaro. In caso contrario verranno cestinati.
Se desideri una consulenza utilizza il servizio di consulenza tramite questo link.